Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Marta Russo. Il mistero della Sapienza
 

Marta Russo. Il mistero della Sapienza

 

Il 9 maggio 1997 Marta Russo viene assassinata con un colpo di pistola mentre passeggia con una sua amica dentro l'Università La Sapienza di Roma. L’omicidio di Marta Russo scatena un caso giudiziario forse senza precedenti. Invade le case delle famiglie italiane attraverso lo schermo, forse per il luogo in cui è avvenuto ma anche per l’assurdità delle circostanze. Attraverso le indagini iniziali non si arriva a nessun movente. Si parla di scambio di persona, “terrorismo” (accade nel giorno dell’anniversario dell’uccisione di Aldo Moro), sparo accidentale, poi il "delitto perfetto" per cui nel 2003, sulla base di una controversa testimonianza viene condannato in via definitiva per omicidio colposo l’assistente universitario di Filosofia del Diritto Giovanni Scattone insieme a un suo collega, Salvatore Ferraro. Entrambi si sono sempre professati innocenti. Il giornalista e scrittore Mauro Valentini racconta in questo testo tutte le fasi dell’accaduto, dal momento in cui quella mattina Marta esce di casa e incontra la sua amica Jolanda, fino alle fasi del processo e alla condanna dei colpevoli, Scattone e Ferraro, dopo più di cinque anni di inchieste. Attenendosi fedelmente alla cronaca e tracciando il profilo della giovane vittima, Valentini porta il lettore dentro una storia che lascia ancora tanti interrogativi e l’unica certezza che una giovane vita è stata spezzata senza un perché.

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te