Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: San Giorgio Ragazzi >> Vietato ai maggiori >> Percorsi di lettura >> L'incipit della settimana >> Archivio degli Incipit della settimana >> Archivio 2020 >> L'incipit della settimana - Ogni stella lo stesso desiderio
 

L'incipit della settimana - Ogni stella lo stesso desiderio

Diciotto. Il numero dei miei compagni di classe. All'inizio dell'anno scolastico, la terza B contava diciotto alunni, due in meno dell'anno precedente. Dodici femmine e sei maschi. Una convivenza delicata, come la disposizione dei banchi: affiancati a due a due, suddivisi in tre quartieri. La prima fila, verso il muro, era diventata il quartiere dei ragazzi: solo Micol era riuscita a infilarsi là in mezzo, obbligando Riccardo a slittare nella fila centrale. Io stavo dalla parte opposta, all'ultimo banco del quartiere che si affacciava alle vetrate, una postazione privilegiata. Da lì, infatti, potevo godere di un bellissimo panorama: appena oltre il cancello della scuola, inizia il parco. Mi chiamo Amelia, come la strega di Topolino, ma non faccio incantesimi, non conosco pozioni magiche e non prevedeo il futuro.

 

Amelia ha sedici anni e la sua quotidianità viene scossa dall'arrivo di un nuovo compagno di classe, Guido, che la intriga con i suoi silenzi e con le sue lunghe assenze da scuola. Cosa tiene Guido lontano dai suoi compagni? Una malattia, che lo costringe a frequenti soggiorni in ospedale. La distanza fisica tra i due ragazzi verrà colmata attraverso uno scambio di mail nelle quali Amelia e Guido racconteranno le proprie giornate e parleranno di sé... nascerà un'amicizia che presto diventerà amore, un amore deciso ad andare avanti, nonostante tutto.

Ogni stella lo stesso desiderio, di Laura Bonalumi, Piemme, 2018

Altre proposte di lettura sono disponibili alla pagina L'incipit della settimana

 

Ad un clic da te