Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
 

L'incipit della settimana - L'intreccio dei mondi

La lanterna scaccia le ombre dell'oscurità che la circonda. Le dita si impigliano nelle ragnatele; i ragni fuggono. La donna fa scorrere una mano sopra la parete di pietra della galleria e inspira a fondo, assaporando l'odore di umidità, di terra, di ignoto. Le mancava. La gente la chiama vecchio fossile, ma sono tutti degli sciocchi. Winifred Robin appartiene ai Grandi Avventurieri. Potrà anche essere vecchia, ma la sua storia è ben lontana dall'essere conclusa. Questa notte è cambiato qualcosa. E lei intende scoprire cosa e perché.

Se attraversi la porta del Maniero di Bluehaven puoi andare in altri mondi. Questo hanno fatto gli abitanti di quella terra fino alla Notte delle Catastrofi, quando un uomo con una neonata in braccio sono comparsi in città e quella porta si è chiusa. Quella bambina si chiama Jane e tutti ritengono che porti con sé una maledizione. Gli anni passano, Jane è ormai una ragazzina, ma l'odio dei suoi concittadini non si è placato, anzi, lei rischia letteralmente la vita... la salverà una misteriosa donna, che le permetterà di varcare nuovamente la porta del Maniero. Sarà l'inizio di un'avventura ricca di colpi di scena, di pericoli e, perché no, di ironia.

L'intreccio dei mondi, di Jeremy Lachlan, Piemme, 2020

Altre proposte di lettura sono disponibili alla pagina L'incipit della settimana

 

Ad un clic da te