Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

L'incipit della settimana - Il gioco della paura

Stiamo pedalando tutti e tre, uno dietro l'altro, sulla stretta pista ciclabile. L'unica luce proviene dai fanali delle nostre bici, che oscillando illuminano la strada.
Le parole minacciose sulla cartolina mi sono rimaste in testa per tutta la settimana. Un paio di volte sono stata sul punto di mostrare la cartolina a Dylan, ma non riesco proprio a credere che quel messaggio sia per lui. Dylan non ha nemici, a scuola piace a tutti. Sulla cartolina non c'era l'indirizzo, è stata infilata di persona nella buca delle lettere. Non potrebbe essere semplicemente uno stupido scherzo?

La Fright Night è il "gioco della paura" e consiste in una notte trascorsa in un bosco, durante la quale i partecipanti vengono coinvolti in situazioni che li costringono ad affrontare le loro paure più grandi.
Dylan, Sofia e Quin sono tre adolescenti, tre amici che decidono di iscriversi al gioco della paura, ognuno convinto che questo possa aiutarli a superare i propri timori. Ciascuno dei ragazzi scriverà su un foglio la propria paura e gli attori ingaggiati per la serata allestiranno eventi e sorprese spaventose.
Ben presto, però, quello che è iniziato come un gioco, si trasformerà in qualcosa di ben diverso e i partecipanti scopriranno che oltre agli attori, sta prendendo parte alla Fright Night un assassino in carne ed ossa, in cerca della sua vittima.

Il gioco della paura, di Maren Stoffels, Pelledoca, 2019

Altre proposte di lettura sono disponibili alla pagina L'incipit della settimana

 

Ad un clic da te