Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

L'incipit della settimana - Bunny

Le chiamiamo Bunny perché è questo il nome che usano tra di loro. Sì, dico sul serio, Bunny.
Per esempio:
Ciao, Bunny!
Ciao, Bunny!
Che cos'hai fatto ieri sera, Bunny?
Sono stata con te, Bunny. Te lo ricordi, Bunny?
Oh, è vero, Bunny, eravamo insieme, ed è stata la serata più divertente di sempre.
Ti voglio bene, Bunny.
Ti voglio bene anch'io, Bunny.
E poi si abbracciano, e si stringono con tanta forza che penso sempre che prima o poi i loro petti esploderanno. E in cuor mio ci spererei quasi mentre me ne sto seduta o in piedi, o appoggiata al muro, nell'angolo opposto dell'aula magna, della sala del dipartimento, o dell'auditorium, sono testimone di come quattro donne adulte, quattro compagne di corso, tubando si soffocano a vicenda un ciao o un arrivederci.

Samantha frequenta un corso di scrittura creativa alla Warren University, una scuola per studenti di alto livello.
Ha un'unica amica, Ava e si tiene alla larga dalle "bunny", le conigliette, un gruppo di ragazze benestanti, semplicemente perfette e adorabili, dalla vita fantastica, legate l'una alle altre da un'amicizia incrollabile. Per quanto si senta distante da tutto quello che le "bunny" rappresentano, Samantha si sente inconsciamente attratta da loro, talmente attratta che finisce per accettare l'invito a partecipare ad una serata speciale.
Ciò che accadrà durante quel party, Samantha non se lo sarebbe mai immaginato...

Bunny, di Mona Awad, Fandango, 2020

Altre proposte di lettura sono disponibili alla pagina L'incipit della settimana

 

Ad un clic da te