Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Mostre ed esposizioni >> Archivio Mostre ed esposizioni >> Archivio Mostre 2011 >> Countdown 2010: la sfida globale e locale per la conservazione della biodiversità
 

Countdown 2010: la sfida globale e locale per la conservazione della biodiversità

Logo dell'iniziativa

A cura di Regione Toscana, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, WWF Italia Onlus

5-20 novembre 2011 - Vetrine

 

Il 2010 è stato dichiarato dalle Nazioni Unite, Anno Internazionale della Biodiversità, e pertanto la mostra rappresenta anche l'occasione per un bilancio dei risultati fino ad oggi conseguiti a livello globale e locale nella sfida per la conservazione del patrimonio naturale del pianeta.

Il territorio della Toscana è una delle aree più ricche di biodiversità dell'intero bacino del Mediterraneo. La Toscana ospita ben 3.250 specie di flora, 84 di mammiferi, 421 di uccelli, 19 di anfibi, 22 di rettili, oltre 60 di pesci ed un ricchissimo patrimonio di invertebrati. Sono presenti 74 habitat d'interesse comunitario con 914 specie di flora e fauna di elevato valore conservazionistico. In Toscana sono presenti 3 aree prioritarie per la conservazione della biodiversità nell'Ecoregione mediterraneo: Alpi Apuane - Garfagnana, Casentino, Maremma tosco - laziale. Questo patrimonio naturale è però minacciato da diverse attività antropiche. Per un'azione più efficace ed efficiente, con l'intento di utilizzare al meglio le poche risorse economiche ed umane disponibili, la Regione Toscana ha deciso di dotarsi di un ampio programma regionale per la conservazione della biodiversità applicando la Conservazione Ecoregionale, una metodologia internazionale proposta dal WWF. Utilizzando la migliore conoscenza scientifica disponibile, con i progetti RENATO e BioMarT, ed attraverso un ampio coinvolgimento dei diversi attori del mondo accademico, dei Parchi, delle Province, degli Enti ed Istituti di ricerca regionali, delle libere professioni, dell'ARPAT, dell'ARSIA, del Corpo Forestale dello Stato, sono stati individuati gli obiettivi prioritari per la conservazione della biodiversità e le azioni da intraprendere per il loro raggiungimento nel territorio regionale. La mostra presenta il progetto congiunto Regione Toscana, Direzione Protezione della Natura del Ministero dell'Ambiente e WWF Italia per la redazione del primo Piano di Azione regionale per la conservazione della biodiversità quale contributo tangibile al Countdown 2010, un'azione locale concreta pensando alla sfida globale per la ostenibilità.

La mostra si compone di 14 pannelli a colori e verte su 7 temi principali:
1. La Strategia Europea per la biodiversità
2. Il ruolo dell'Italia nel raggiungimento degli obiettivi della Strategia Europea
3. Il contributo dell'Italia per il countdown 2010
4. La Strategia Nazionale per la biodiversità, con il contributo della Conservazione Ecoregionale nelle Alpi e nel Mediterraneo
5. Le iniziative di area vasta: ambiti terrestri (Alpi, EUAP, Natura 2000, APE, ERC)
6. Le iniziative di sistema e d'area vasta: ambiti marini (EUAP, Natura 2000, Santuari Cetacei, ERC)
7. La biodiversità in Toscana e il Piano di Azione Regionale per la conservazione della biodiversità

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te