Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Come piante tra i sassi
 

Come piante tra i sassi

 

Imma Tataranni è sostituto procuratore della Procura di Matera. Donna forte e determinata crede fermamente nei valori della giustizia ed è abituata a dire tutta la verità, seppur scomoda. Capelli crespi, tailleurini improbabili cuciti a suo tempo dalla madre Nunziata, Imma è una donna bassetta e procace che non passa inosservata. Ormai tutti conoscono i suoi sbalzi d’umore che in un attimo la fanno passare da un plumbeo costante al nero: allora, nel palazzo della giustizia tremano tutti, soprattutto gli scansafatiche, i furbetti e i raccomandati che ci sono, in particolare la moglie del prefetto che entra e esce dall’ufficio a suo piacimento. Ad accompagnarla nelle sue indagini attraverso la Basilicata è l'appuntato Ippazio Calogiuri, ragazzo timido e insicuro con cui si instaura un rapporto di profonda complicità. Ma Imma è anche moglie e mamma e a casa la aspettano suo marito Pietro, che è il suo esatto opposto e sua figlia Valentina, alle prese con un'adolescenza ribelle. In questo romanzo la scrittrice lucana Mariolina Venezia racconta l’indagine che ruota attorno alla morte di un giovane ragazzo di nome Nunzio, ucciso proprio nel giorno del suo compleanno. Sin da subito sono tanti gli elementi che non quadrano: la famiglia è povera, in decadenza, ma il ragazzo porta vestiti firmati. Imma indaga, tra la reticenza di un maresciallo saccente e prevenuto, atti che non si trovano e capi che sottraggono processi quando la situazione si fa scottante per amici e alla fine trova il colpevole. Solo l’ostinata forza di Imma, come una pianta che cresce tra i sassi, può risolvere un caso così complesso.

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te