Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

Ceppo Ragazzi 2018/2019

 

venerdì 8 febbraio 2019 - Auditorium Terzani

La Giuria letteraria del 63° Premio Internazionale Ceppo Pistoia, assegna il riconoscimento del Premio Ceppo per l'infanzia e l'adolescenza alla scrittrice Paola Zannoner.

Come si legge nella motivazione al premio, scritta da Ilaria Tagliaferri: «Paola Zannoner vince il Premio Ceppo per l’Infanzia e l’Adolescenza perché le sue storie narrate colgono con lucida attenzione i dettagli, i toni e le sfumature del vissuto dei ragazzi, la loro fragilità e la voglia di mettersi in gioco, di trovare un posto nel mondo, di aiutare ma anche di essere aiutati in quel viaggio complesso e avvincente che è la crescita. In particolare il passaggio dall’età dell’adolescenza all’età adulta viene raccontato dalla scrittrice senza falsi moralismi né pretese pedagogiche, con una forte aderenza al reale ma anche con la precisa volontà di non tralasciare alcun aspetto del percorso formativo, a partire dall’introspezione psicologica, sempre molto curata nei suoi libri, fino ad arrivare al linguaggio parlato dai ragazzi, ai loro codici espressivi, al loro modo di stare al mondo e di credere nelle cose che amano, errori compresi».


Programma

ore 10.00
Premiazione dei ragazzi recensori del Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi 15-16. Incontro riservato alle scuole secondarie di secondo grado della Provincia di Pistoia.

Presenta Paolo Fabrizio Iacuzzi, presidente del Premio Internazionale Ceppo. Interviene Ilaria Tagliaferri, giurata del Premio Ceppo, responsabile scientifica del Premio Ceppo Ragazzi.

ore 15.00-18.00
Premiazione della scrittrice. Premiazione dei ragazzi recensori del Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi 11-14.
Incontro riservato alle scuole secondarie di primo grado della Provincia di Pistoia.
Presenta Paolo Fabrizio Iacuzzi, presidente del Premio Internazionale Ceppo.
Interviene Ilaria Tagliaferri, giurata del Premio Ceppo, responsabile scientifica del Premio Ceppo Ragazzi.

 

I titoli dei libri di Paola Zannoner selezionati quest'anno per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado

La linea del traguardo, Il Castoro, 2017
A causa di un incidente Leo, affascinante e sportivo quattordicenne, diventa paraplegico e d'ora in poi dovrà affrontare l'avventura della vita su una carrozzina; ma ha ancora brama di traguardi, e poi gli è vicina Viola...

Zorro nella neve, Il Castoro, 2014
Luca è sopravvissuto a una valanga grazie al cane Zorro, Mary studia veterinaria e fa la volontaria in un canile: quando le loro strade s'incrociano, grazie a una cucciolata speciale, la loro vita prende una piega inaspettata...

L'ultimo faro, Istituto Geografico De Agostini, 2017
Quattordici adolescenti con esperienze personali e familiari difficili partecipano a un campo vacanza presso un faro in disuso e dopo l'iniziale diffidenza le amicizie s'intrecciano intorno al segreto di un vecchio graffito.

I classici consigliati dall'autore per le scuole secondarie di primo grado sono:

Piccole donne, Louise May Alcott, traduzione di Fausta Cialente, Giunti, 2018
Meg, Jo, Beth e Amy. quattro sorelle dal carattere molto diverso, si trovano improvvisamente ad affrontare la guerra: devono cambiare la propria vita per sostenere la mamma, mentre il padre è nell'esercito. Decidono così di fronteggiare le difficoltà con allegria e spirito di iniziativa.

I pirati della Malesia, Emilio Salgari, Rizzoli, 2011
Lord James Brooke tiene prigioniero Tremal Naik, fedele amico di Sandokan. La Tigre non può certo restare a guardare: con l'aiuto di Yanez, decide di affrontare l'acerrimo nemico. Fra mille scontri e colpi di scena, però, ci sarà posto anche per l'amore.

Zazie nel metrò, Raymond Queneau, Einaudi, 2014
Zazie, una ragazzina ribelle e insolente, arriva nella Parigi degli anni '50 dalla provincia. Il suo sogno è vedere il metrò; ma se uno sciopero glielo impedisce, nessuno può trattenerla dal salire su quella giostra vorticosa che per lei diviene Parigi. Fugge disinvolta dall'olezzo dello zio, ballerino travestito, per incontrare, grazie alla sua vitalità straripante, una galleria eterogenea di personaggi: un conducente di taxi, diabolici flic, la dolce Marceline, una vedova consolabile, un calzolaio malinconico e un querulo pappagallo.

 

Nata a Grosseto nel 1958, da molti anni vive a Firenze, dove si è anche laureata in Lettere. Scrittrice, ha iniziato la sua attività come bibliotecaria e critico letterario, collaborando con le più importanti riviste del settore. Nel 1998 Mondadori ha pubblicato il suo primo racconto nella collana Junior. Da allora si è dedicata quasi esclusivamente alla scrittura, mantenendo però un costante rapporto con le biblioteche e le scuole con corsi di formazione per docenti e bibliotecari, seminari sulla scrittura narrativa, conferenze sulla letteratura, incontri con l’autore. Da dodici anni tiene un laboratorio di scrittura da cui è nato il collettivo di autori “Scrittori di Massa” (Massa Marittima, GR).
La sua produzione narrativa è consistente, diretta specialmente ai giovanissimi, e spazia nei diversi generi e temi. Ha anche pubblicato saggi, racconti, romanzi per adulti. I suoi romanzi pubblicati per Mondadori, De Agostini, Fanucci, Castoro, Giunti hanno ricevuto molti premi e sono tradotti in numerosi paesi del mondo. Tra i titoli da lei pubblicati: La linea del traguardo (2017),  Zorro nella neve (2014); L’ultimo faro (2017), vincitore del Premio Strega Ragazzi; Rolling Star (2018), ambientato nell’estate del 1968. Ultimo tra i suoi libri è C’è qualcuno nel buio (Librì 2018).
Si può anche consultare la bibliografia realizzata nel 2015 dalla biblioteca  L'amore, chi lo vive e chi lo scrive dedicata a Paola Zannoner
.

 

Ad un clic da te