Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

Campo Tizzoro. Il paese, un mondo

Presentazione del libro Campo Tizzoro, antologia dei cento anni. Campo Tizzoro. Il paese, un mondo, a cura di Roberto Prioreschi. Pistoia, Agricom, 2017

Venerdì 19 ottobre 2018, ore 17.00 - Auditorium Terzani

Intervengono Giovanna Agazzi, Daniela Fratoni e Sauro Romagnani
Sarà presente il curatore

Locandina
(pdf, 190 Kb)


Campo Tizzoro è l'ultimo paese, in ordine di tempo, ad essere nato sulla Montagna pistoiese. Risale infatti all'inizio del Novecento e sorge nell'area pianeggiante fra le località di Pontepetri e Bardalone, nel Comune di San Marcello Pistoiese. Fin dall'inizio si è caratterizzato come paese industriale e la sua vita, così come la sua espansione e la sua conformazione, sono stati fortemente influenzati dalla presenza di una fabbrica, la SMI (Società metallurgica italiana), che per decenni ha dato lavoro ai suoi abitanti, come agli abitanti di tanti altri paesi della montagna. Il volume, che fa parte del progetto di Roberto Prioreschi di ricostruire, attraverso immagini e documenti d'epoca, la storia della Montagna pistoiese, ne ripercorre le vicende dalle origini ai giorni nostri, soffermandosi su fatti, personaggi, edifici, istituzioni, eventi, tradizioni che hanno caratterizzato la sua esistenza.

Roberto Prioreschi è nato a Campo Tizzoro, dove ancora lavora e risiede, nel 1950. Iscritto all’Università degli studi di Firenze presso la Facoltà di architettura ha frequentato i corsi della scuola michelucciana di Leonardo Ricci, Leonardo Savioli, Dusan Vasic e Marco Dezzi Bardeschi, con il quale si è laureato nel 1976 con una tesi in Restauro dei monumenti dal titolo "Lucchio, ipotesi di riqualificazione di un centro antico montano". La sua attività di architetto riguarda principalmente la progettazione e la ristrutturazione di edifici residenziali. Fra i progetti realizzati sono degni di nota la realizzazione del Punto informativo di area del ferro a Pontepetri, che si colloca all’interno del percorso didattico Itinerario del ferro dell’Ecomuseo della Montagna pistoiese, e la ristrutturazione della stazione F.A.P. di Maresca, in esercizio dal 21 giugno 1926, chiusa il 30 settembre 1965 e dall’aprile 2004 sede della Banca di credito cooperativo della Montagna pistoiese, oggi BCC Vignole e Montagna pistoiese. Oltre all’architettura, il campo dei suoi interessi si estende anche alla scultura, alla fotografia e alla pittura, arte cui si dedica utilizzando spesso materiali di recupero. Sincero amante della Montagna pistoiese ne raccoglie giorno dopo giorno le testimonianze conservate dalla gente. Proprio in questa attività di recupero di memorie e immagini si colloca il progetto Campo Tizzoro. Antologia dei cento anni, una serie di pubblicazioni il cui piano editoriale, che si è amplato nel tempo, prevede l’uscita di nove volumi. Ai sei già usciti, Gli Orlando, la fabbrica (sulla famiglia degli Orlando e sulla storia della Società metallurgica italiana), Dalle origini ad oggi  (sul paese di Campo Tizzoro e la sua storia), La vita della gente (sulla vita quotidiana sulla montagna), I paesi della Montagna pistoiese. Parte prima e I Paesi della Montagna pistoiese. Parte seconda (che propongono un viaggio attraverso tutti i paesi, grandi e piccoli, della montagna), La F.A.P. (sulla Ferrovia alto pistoiese) faranno seguito i volumi "Uomini in guerra" e "I personaggi".

 

 

Ad un clic da te