Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: San Giorgio Ragazzi >> Dire & fare >> Concorsi, spettacoli e altro >> BILL Biblioteca della legalità
 

BILL Biblioteca della legalità

 

BILL - Biblioteca della legalità, è un progetto e una biblioteca per bambini e ragazzi, voluto da Ibby Italia insieme a tante altre istituzioni e associazioni unite dalla convinzione che lettura e legalità siano intimamente legate e che possano essere promosse insieme attraverso l’educazione alla lettura.

Il progetto nasce dalla convinzione che le storie e le figure possono giocare un ruolo fondamentale nella comprensione della realtà ed essere strumenti indispensabili per consentire a tutti, e ai più giovani in particolare, di costruire un immaginario che pone il senso civico al centro.

Il primo nucleo di BILL nasce a Isola del Piano, nelle Marche, in un bene sottratto alla criminalità organizzata, con il sostegno di IBBY Italia, Libera -Sezione di Pesaro Urbino, AIB Associazione Italiana Biblioteche - sezione Marche, ANM Associazione Nazionale Magistrati - sezione di Pesaro, ISIA - Istituto Superiore Industrie Artistiche di Urbino, Comune di Isola del Piano e Associazione Fattoria della Legalità.

Da allora numerose sono le realtà territoriali che hanno aderito al progetto.
In questo orizzonte si colloca adesso “BiLL Rete Pistoia”, la prima Biblioteca della Legalità a costituirsi in Toscana, grazie a un patto territoriale tra enti che hanno, tra i motivi fondanti, i temi della trasparenza e della legalità, che insistono sull’importanza del valore di un senso comune di appartenenza, di un agire civico, per trasmettere i valori di giustizia, lealtà, coraggio contro i soprusi di tutte le mafie

Assieme alla Biblioteca San Giorgio, capofila della Rete BILL, sottoscrivono il Patto territoriale la Fondazione Caponnetto, nata per proseguire l'opera del giudice portando avanti la lotta contro criminalità organizzata, la Camera di Commercio di Pistoia, da anni impegnata in attività di diffusione della Cultura della Legalità nel territorio provinciale, in particolar modo con iniziative rivolte agli studenti, agli imprenditori e ai cittadini e l'associazione Amici della San Giorgio, da sempre in prima fila sui temi della partecipazione, della cittadinanza attiva e della condivisione del valore della Biblioteca come spazio di socialità consapevole.

Una collezione ragionata di 202 libri a tema adatti a giovani lettori e itinerante nel territorio, destinata in particolare alle scuole, alle associazioni e alle istituzioni che intendano utilizzarla è il fulcro attorno a cui ruota l'attività promozionale della biblioteca e degli enti che sottoscrivono questo patto di Rete. Ad essi si aggiunge una selezione di 101 classici della letteratura, storie che ciascuno di noi ha letto almeno una volta ma che, "nell’ambito di questo progetto che potremmo definire di “disobbedienza civile non violenta attraverso la lettura”, ci restituiscono la centralità del ‘libro’ quale portatore di idee, ideali e valori da portare avanti non solo nella comunità dei lettori ma nella società civile".

Parte fondante del progetto è anche la formazione per gli adulti sui temi della legalità e della cittadinanza, declinati – come di fatto avviene nella bibliografia – nella maniera più ampia possibile. Non solo mafie, quindi, ma anche la costruzione di relazioni rispettose di se stessi, degli altri e del mondo che ci circonda, l’impegno nel cambiare le regole ingiuste e non condivise, la comprensione dei limiti che governano il vivere comune.

Non si parla infatti solo di criminalità, ma di relazioni tra persone, di ambiente, di ribellione alle regole ingiuste, di partecipazione, come i protagonisti dei libri che formano la raccolta BILL: ragazzi e uomini protagonisti che prendono parola, che non abbandonano l’impegno, che sanno riconoscere il valore degli altri, che quando sbagliano sanno capirlo, che sanno che ci sono limiti alla propria libertà, ma che non si possono tollerare le ingiustizie.

La presentazione e sottoscrizione del patto si terrà mercoledì 4 marzo alle 17, presso l’Auditorium della Biblioteca San Giorgio.
Chiara Pinton di Ibby, illustrerà le linee generali del progetto nazionale, attivo in 18 realtà territoriali. Saranno presenti in rappresentanza degli istituti e associazioni che sottoscrivono il patto: Salvatore Calleri, Presidente della Fondazione Caponnetto, Daniele Bosi, Segretario generale della Camera di Commercio di Pistoia assieme al presidente Stefano Morandi, Rossella Chietti, Presidente dell’Associazione Amici della San Giorgio, Giovanni Lozzi e Maria Stella Rasetti per il Comune di Pistoia e per la Biblioteca San Giorgio.
Nell’occasione sarà presentato il libro Manuale di sopravvivenza alla mafia (Diple edizioni, 2019) di Salvatore Calleri.

 

202 titoli per ragazzi
pieghevole
,
127 Kb, pdf

101 classici della letteratura
pieghevole
,
102 Kb, pdf

 

La collezione dei libri della Biblioteca San Giorgio, in via di costituzione, è segnata come Fondo Biblioteca della legalità e consultabile a partire da questo link

 

 

 

Ad un clic da te