Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

Anna Maria Ortese

Con il gruppo di lettura Passeggiate Narrative alla scoperta di donne speciali

a cura degli Amici della San Giorgio

Matteo Moca autore del libro Un’esigenza di realtà. Anna Maria Ortese e la dipendenza dal fantastico (LiberAria Editrice, 2022)

lunedì 24 ottobre 2022, ore 17 - Sala Gianna Manzini

 

Anna Maria Ortese (Roma, 13 giugno 1914 – Rapallo, 9 marzo 1998) ha ricevuto il Premio Strega per il suo romanzo più noto al grande pubblico, Poveri e semplici e il Premio Viareggio. Nel nostro percorso di letture abbiamo letto Il mare non bagna Napoli, una raccolta di racconti e reportage giornalistici (1914–1998) pubblicata nel 1953. La raccolta ottenne il Premio Speciale Viareggio per la narrativa. Due racconti, pubblicati in precedenza nel settimanale Il Mondo, avevano valso all’Ortese nel 1952 il Premio Saint-Vincent per il giornalismo

Una scrittura potente, in bilico tra reale e immaginario, una scrittrice “amata e non sempre compresa” come la definisce Loredana Lipperini nella presentazione al saggio di Matteo Moca uscita su La Stampa. I suoi scritti etichettati di genere “fantastico” sfuggono in vero ai confini del genere medesimo. Proprio questo indaga l’autore del saggio, questa particolare connessione tra reale e fantastico nell’opera della Ortese (tuttatoscanalibri)

 

Matteo Moca ha pubblicato saggi e monografie dedicate a Georges Perec, Tommaso Landolfi, Alberto Savinio, Antonio Delfini e Anna Maria Ortese. Docente di materie letterarie, collabora con quotidiani e riviste.

 

 

 

Ad un clic da te