Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

Alla scoperta della filosofia

 

Un percorso bibliografico per incentivare la naturale curiosità dei bambini verso se stessi e il mondo.

Un percorso all’insegna della scoperta e riscoperta del mondo interiore ed esteriore in cui il bambino ha la possibilità di camminare mano nella mano con i filosofi più imponenti della storia.
Il timore che la filosofia possa essere troppo difficile o ingannevole per una mente più giovane scompare quando ci si trova fra le mani testi simili, dove gli autori si sono impegnati a rendere anche la questione più complessa un’avventura da affrontare fra gioco e divertimento.
Attraverso favole e romanzi, la filosofia risulta come un approccio alla vita, un modo di vivere che è già presente nell’attiva curiosità e nell’innata spontaneità del bambino, il quale tramite questi libri può solo trovare un ulteriore modo di esprimersi, vedere ed interpretare se stesso e il mondo.

Il mio primo libro di filosofia, di Emiliano di Marco, La Nuova frontiera junior, 2010
Un viaggio nella filosofia di Socrate seguendo le orme del curioso Spallone, che sin dal primo racconto è il protagonista della libera rivisitazione, realizzata dall’autore, di alcuni estratti delle opere di Platone. La rivelazione di strane realtà e l’incontro con individui bizzarri aumentano il desiderio di conoscenza di Spallone, il quale non può fare a meno di essere trascinato da un racconto all’altro dall’acuta ironia dell’anziano Socrate.
Età 6-8 anni

Perché esiste il mondo? di Thich Nhat Hanh, Terra Nuova, 2014
Thich Nhat Hanh cerca di soddisfare qualsiasi quesito che un bambino potrebbe porsi circa se stesso e l’esistenza. Mantenendo un approccio zen verso la realtà, l’autore induce il lettore a trovare soluzioni ponderate alle domande e ai pensieri più disparati: da “Perché il sole è così caldo?” a “Perché mio fratello è sempre così dispettoso con me?”, il bambino trova nelle risposte fornite un modo pacifico per affrontare le difficoltà della vita.
Età 6-8 anni

Margherita e la metafisica, di Virginie Lou, Marie Gard, Motta Junior, 2012
Veniamo trasportati nella vita di Margherita, topolina dall’insolita curiosità, che passa le proprie giornate a porsi domande su qualsiasi cosa. Chi ha fatto i colori? Perché la Luna è ricoperta solo di sassi? Ma soprattutto, da dove veniamo? Margherita non vuole solo sapere tutto, ma vuole sapere anche la causa di tutto. Riuscirà veramente a trovare le risposte a tutti i suoi quesiti?
Età 7-9 anni

Quattro passi nella filosofia, di Emiliano di Marco, La Nuova frontiera junior, 2013
Cosa c’è dietro quel muro? Curiosità è la parola d’ordine per questi avventurosi bambini, i quali non si fermano davanti a niente pur di conoscere ciò che a loro viene nascosto. Intraprendendo audaci peripezie, i protagonisti scoprono nuove verità e sono portati a riflettere su se stessi e il mondo. È infatti con notevole abilità che Emiliano di Marco si dimostra capace di costruire dei mondi ispirati alle vite e alle opere di filosofi quali Agostino, Bruno, Hobbes e Cartesio, riuscendo a trasmettere semplici quanto importanti lezioni di vita ai piccoli aspiranti filosofi.
Età 8-10 anni

Il pollo di Diogene, di Andrea Scherini, Maria Francesca Agnelli, Miryam Giargia, Antigone, 2012
Il pensiero dei filosofi antichi prende forma attraverso le favole: l’acqua, l’esistenza, la giustizia, l’educazione e molti altri sono gli spunti dai quali gli autori partono per esporre al meglio piccoli frammenti delle teorie filosofiche, riuscendo così a coinvolgere chi legge in inaspettate riflessioni. Il linguaggio semplificato e l’immediatezza delle brevi favole sono capaci di rendere partecipi anche i più piccoli lettori, i quali sono liberi di ragionare autonomamente sul significato delle storie.
Età 9-11 anni

C’è nessuno? di Jostein Gaarder, Salani, 1997
“Secondo te una gallina è ‘normale’?”, si apre così la bizzarra vicenda di Joakim, un ragazzo di otto anni dalla spiccata curiosità, che incontra proprio nel suo giardino Mika, un alieno simile agli umani. I due riflettono e si confrontano arrivando a porsi le più svariate domande come “Perché l’uomo ha due orecchie?”, “I gatti pensano?”, “Chi siamo?”, “Cos’è l’universo?”, fino a riscoprire insieme un mondo che sembrava ovvio e prestabilito.
Età 9-12 anni

Pensa che ti ripensa, di Anna Vivarelli, Piemme, 2014
Il libro contiene brevi considerazioni su aspetti della vita quali il tempo, l’amicizia, i desideri e altro ancora definite attraverso lo sguardo di filosofi eminenti. Da Platone a Sant’Agostino, da Bergson a Russell, l’autrice trova il modo di avvicinare il lettore alle grandi questioni filosofiche accompagnandolo in un viaggio la cui meta non è tanto la risposta quanto la scoperta di nuove vie per interpretare il mondo.
Età 10-12 anni

Tu chi sei? di Rodella Ilaria, Mapelli Francesco, Corraini, 2014
La domanda che viene posta dal titolo stesso funge da linea guida durante tutta la lettura del volume, tanto che gli autori non propongono una vera risposta ma chiudono il libro lasciando aperto il quesito. Attraverso varie domande come “Se il corpo cambia allora anche quello che percepisco cambia?” o “Gli spazi ti trasformano?”, il libro si propone di aiutare chi legge a decifrare e comprendere se stesso. Dunque tu chi sei?
Età 10-12 anni

Qui dentro. Guida alla scoperta della mente, di Martins Isabel Minhos, Pedrosa Maria Manuel, Mondadori, 2018
Filosofi e neuroscienziati si uniscono per dare vita a un libro all’insegna delle domande sul cervello-mente, dove l’importante non sono tanto le risposte quanto la ricerca minuziosa di ogni interrogativo possibile. Dal pensiero all’emozione, dal linguaggio all’esperienza estetica, quante possibilità si aprono dentro di noi grazie al nostro cervello-mente? Un’indagine che non risponde solo a un’esigenza teoretica ma che fornisce anche pratiche motivazioni scientifiche.
Età 11-14 anni

La filosofia in cinquantadue favole
, di Ermanno Bencivenga, Oscar Mondadori, 2011
Cosa accomuna il filosofo e il bambino se non la pura capacità di meravigliarsi di fronte a ogni più piccola cosa? Dallo stupore proviene l’interrogarsi costante sul mondo e l’abilità di modellare la realtà secondo la propria fantasia, ed è così che Bencivenga sembra voler stimolare la meraviglia del lettore tramite bizzarre e stupefacenti favole, perseguendo il proposito di alimentare la riflessione e il pensiero di chi legge. Gli oggetti prendono vita e il mondo pare ribellarsi all’ordine stabilito, è inevitabile domandarsi il perché.

Vita tragicomica di Socrate, di Pietro Emanuele, Salani, 2007
Una rilettura delle biografie socratiche che porta a riconsiderare e ‘dissacrare’ la figura di Socrate: non più ‘mitico’ filosofo ma personaggio stravagante e vizioso, capace di dimostrare la propria bellezza fisica attraverso strategie filosofiche, senza dimenticare di utilizzare le stesse per ottenere l’amore di bei giovani. Un ritratto di una delle colonne portanti della filosofia antica che stuzzica l’interesse del lettore e contribuisce ad avvicinarlo alla persona del filosofo, troppo spesso divinizzata.

 

A cura di Alessandra Bruschi, studentessa in Scienze filosofiche dell' Università degli studi di Firenze,  nell'ambito del tirocinio presso la Biblioteca San Giorgio, anno accademico 2018-2019.

 

Per approfondire il rapporto tra bambini e filosofia si possono anche leggere i contributi apparsi nel dossier Pensare in piccolo. La filosofia con gli occhi di un bambino, nel numero 97 di "LiBeR" (gen.-mar. 2013).
Sul tema del rapporto fra Filosofia e infanzia, si segnala l'articolo Qui e altrove c'è da pensare, di Silvia Bevilacqua, apparso sul n. 356 (ottobre 2018) di "Andersen"

 

 

Ad un clic da te