Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Voci lontane... sempre presenti
 

Voci lontane... sempre presenti

 

 

Fresco di premiazione al 33° Torino Film Festival, Terence Davies ha portato sugli schermi della città piemontese l'ultima suo lavoro "Sunset song", sorta di Via col vento scozzese, ma anche un'attenzione critica sulla sua breve produzione fatta di sette lungometraggi in trent'anni di carriera. La sua opera prima è "Voci lontane...sempre presenti" del 1988 presentata al Festival di Cannes dove riceve il premio della critica internazionale e poi al Festival di Locarno che incorona il regista esordiente con il Pardo d'oro. Negli anni, Terence Davies ha continuato sempre ha raccontare la sua terra,  con una straordinaria capacità di evocazione del tempo, dell'ambiante, del contesto sociale. "Voci lontane... sempre presenti" racconta la storia di una famiglia operaia nella Liverpool degli anni cinquanta, nella quale Tommy è un padre sempre alcolizzato, violento e autoritario che condiziona le vite dei suoi tre figli Tony, Eileen e Maisie e quella della moglie Nelly. Il titolo, doppio è perfettamente evocativo del racconto diviso in due parti, un passato burrascoso e un presente non meno placido, mosso da ricordi non sereni. "Avanti su...cantaci qualcosa!" E' una battuta ricorrente nel film perché il canto sopraggiunge a spezzare un climax esasperato dal conflitto continuo. Il film è autobiografico (Liverpool è la città natale di Terence Davies), tuttavia è anche un ritratto sociale della working class inglese in quel determinato periodo storico. Privo di una narrazione cronologica, il film procede per frammenti della famiglia Davies e per ellissi, analogamente ai processi mentali proprio del ricordo. "Voci lontane... sempre presenti" è quindi una sorta di album di famiglia che il regista sfoglia soffermandosi sui momenti più importanti o anche quotidiani: matrimoni, funerali, feste, ricorrenze, uscite al pub.

Pietro (bibliotecario, Biblioteca San Giorgio)

 

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te