Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Una semplice rivoluzione
 

Una semplice rivoluzione

Domenico De Masi, sociologo italiano, sviluppa la sua riflessione sui giorni nostri attraverso un dizionario inusuale e forse anche controcorrente: imparare a dare senso e valore al nostro tempo (quando sembra che non ce ne sia mai abbastanza) attraverso l’ozio e la creatività suona al lettore come una proposta a dir poco rivoluzionaria. Eppure l’autore in questo rilevante saggio espone e teorizza la sua tesi sull’ozio creativo, già elaborata a metà degli anni Novanta: nella società post-industriale l’autore infatti evidenzia come la creatività predomina sulla manualità, facendo innescare un processo in cui i confini tra lavoro, studio e gioco si confondono. Questa situazione genera l’ozio creativo, un momento in cui si lavora senza accorgersi di farlo. Il termine ozio non deve far quindi pensare ad una dimensione passiva dell’individuo, ma è invece da considerarsi un momento costruttivo in cui l’uomo ha il monopolio sulla creatività. Secondo la prospettiva futura dell’autore è possibile liberare il nostro tempo dal lavoro sfruttando le risorse che la tecnologia ci offre: per ottuse resistenze, gli individui ancora non sono pronti ad accettare che l’ozio creativo sarà il nostro prossimo futuro.
 

Ad un clic da te