Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: San Giorgio Ragazzi >> Conoscere per capire >> Percorsi di lettura >> Archivio delle rassegne >> Rassegne 2012 >> Storie di giocattoli e storie in gioco
 

Storie di giocattoli e storie in gioco

Rassegna dicembre 2012

Il gioco, in tutte le sue forme simboliche, individuali o collettive, assume una valenza educativa determinante nel processo di evoluzione dall'infanzia all'età adulta; tali sono le sue virtù formative, terapeutiche, equilibratrici che negli ultimi anni la letteratura pedagogica ha pubblicato numerosi interventi su questo tema che è stato studiato con prospettive diverse da filosofi, psicologi, sociologi, antropologi ma soprattutto da pedagogisti, i quali ultimi hanno cercato di cogliere la molteplicità dei suoi aspetti e delle sue caratteristiche.

Con questo  percorso bibliografico, vogliamo perciò suggerire ai genitori, ma anche agli insegnanti, alcune letture che aiutano a riflettere sulla valenza educativa del gioco e soprattutto a cogliere le connessioni tra l'universo delle relazioni che lega il giocattolo al bambino e agli adulti.

Di seguito proponiamo poi alcuni libri che aiutano a creare situazioni di gioco con il bambino: nel costruire giocattoli, nel valorizzare le abilità manuali, nel progettare storie, nel realizzare compagni di gioco fatti in casa.

Come suggeriva Munari, "i bambini vogliono conoscere il mondo che li circonda fin dalla nascita; istintivamente, si trovano pronti a ricevere tutti gli stimoli possibili che l'ambiente trasmette. E ormai tutti sanno che i bambini cercano di capire e di conoscere assimilando i dati attraverso tutti i loro recettori sensoriali: l'udito, la vista, il tatto, ecc. Tutti i canali sono aperti e pronti a memorizzare, quindi è sbagliato quando gli adulti per fare capire qualche cosa al bambino gli fanno dei lunghi discorsi, invece che fargli vedere, toccare, provare e fare. Vale sempre il famoso proverbio cinese che dice: Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco".

I lunghi giorni delle vacanze natalizie possono essere allora una buona occasione per dedicarsi a questa attività di "costruzione" e trascorrere con i propri bambini momenti "giocosi" e gioiosi.

Per i genitori e per gli insegnanti

Aspetti piscologici, educativi e pedagogici del gioco

Il gioco nello sviluppo e nella terapia psicomotoria, di Claudio Ambrosini e Simona Pellegatta. Trento, Erickson, 2012
Una ricerca sulle attività infantili nei primi 6-7 anni di vita e un'esplorazione del rapporto dell'adulto con il territorio ludico, finalizzata soprattutto a evidenziare il ruolo del gioco nella terapia psicomotoria.

Il gioco è di più: ludoteche e centri per il gioco e l'aggregazione, di Amilcare Acerbi e Daniela Martein. Azzano San Paolo, Junior, 2005
Una raccolta di esperienze, progetti, riflessioni per aiutare ludotecari, animatori, insegnanti, pedagogisti, genitori a concretizzare una buona "ludoteca".

Il gioco dei bambini, di Emma Baumgartner. Roma, Carocci, 2002
Il volume analizza il gioco e le componenti cognitive, sociali e affettive che esso può sviluppare, oltre ad esaminare la natura individuale o sociale dei comportamenti ludici.

Il bambino che gioca, a cura di Manuela Trinci. Torino, Bollati Boringhieri, 1993
Un'antologia di scritti che sono alla base delle acquisizioni teoriche e applicative della psico-analisi relativamente al gioco: con scritti di Walter Benjamin, Anna e Sigmund Freud, Melanie Klein, Donald W. Winnicott, Dora Maria Kalff, Sigmund Pfeifer e Hermine von Hug-Hellmuth.

Un genitore quasi perfetto, di Bruno Bettelheim; traduzione di Adriana Bottini. Milano, Feltrinelli, 2000

Dire, fare, giocare...: il gioco come spazio di crescita. Come vi partecipano i genitori? di Domenico Canciani, Paola Sartori. Roma, Armando, 1997

Il cavallo a zonzolo: il bambino e il suo gioco, di Marilena Cardone; disegni di Piercostanzo Rolandone e Walter Oglino. Torino, Gruppo Abele, 1988
Un testo che vuole "offrire lo spunto per ri-scoprire o consolidare il significato del gioco senza il quale il giocattolo sarebbe un inutile accessorio dell'infanzia". Il libro, dopo una prima parte teorica, contiene numerose schede che presentano le varie tipologie di giocattoli per i quali viene indicata la fascia di età più adatta e le abilità e le competenze che sviluppano. Alla fine numerose schede per la costruzione in casa di giocattoli.

I giocattoli del bambino e le ragioni dell'adulto, di Erik H. Erikson. Roma, Armando, 1981
Per l'autore, parte fondamentale nello sviluppo dell'uomo ha il gioco che è essenziale per il bambino poichè attraverso l'esercizio ludico egli può non solo provare modalità nuove ed impadronirsene, ma può anche esprimere una vasta gamma di emozioni e far emergere problemi che nella realtà vive e a cui può dare spazio.
Anche per l'adulto il gioco, spesso ritualizzato, resta un modo accettato culturalmente attraverso il quale entrare in rapporto con gli altri.

Chi trova una fiaba trova un tesoro: un percorso di crescita psicologica attraverso le favole, di Luca Falda e Francesca Oggero. Gardolo, Erickson, 2006
Una serie di favole per bambini da 5 a 13 anni nelle quali sono affrontati i temi più sentiti in questa fascia di età. Per ogni favola sono presentati giochi e attività di laboratorio per far riflettere i bambini sui temi affrontati.

Giocattoli e giochi didattici: l'attività ludica come apprendimento e come cultura, di Franco  Fabbroni ... [et al.]. Firenze, Le Monnier, 1977

ll sistema bambino: ricerche sul gioco simbolico e l'immaginario, di Tilde Giani Gallino. Milano, Bollati Boringhieri, 1990

Dentro il gioco, di Carla Grazzini Hoffmann, Gianfranco Staccioli. Firenze, La nuova Italia, 1982
Il libro esamina gli aspetti relazionali dell'attività ludica ed offre un'analisi della struttura dei giochi, proponendone una classificazione in base agli aspetti cognitivi, espressivi, ecc. che potenzialmente essi possono sviluppare.

Il gioco nell'infanzia, di Margaret Lowenfeld. Firenze, La nuova Italia, 1967

Il bambino, il gioco, il giocattolo, a cura di Sira Serenella Macchietti. Roma, FISM, 1990
Dopo una prima parte dedicata ad una disamina del gioco nella pedagogia e nella cultura contemporanea, sono analizzati i vari comportamenti di gioco nelle varie fasi di sviluppo del bambino e il significato e la funzione del giocattolo. Con una ricca bibliografia sul tema.

Gioco e giocattoli nei primi cinque anni, di Hilary Page; traduzione di Olga Devoto ; presentazione di Ernesto Lama. Firenze, Giunti-Barbèra, 1976
Un libro che aiuta ad accrescere la consapevolezza nella scelta dei giochi e dei giocattoli da proporre ai bambini.La prima dote di un buon giocattolo, sostiene l'autore, "deve essere propriamente quella di non "fare esso il gioco", di non sostituirsi al gioco del bambino, rendendo vana la sua ansia di tradurre in attività pratica il mondo stimolante delle immagini e delle sensazioni".

La formazione del simbolo nel bambino: imitazione, gioco e sogno, immagine e rappresentazione, di Jean Piaget. Firenze, La nuova Italia, 1972

Anche i cattivi giocano: giochi per gestire l'aggressività, di Rosemarie Portmann. Molfetta, La Meridiana, 2010

Giochi, giocattoli, carezze: giorno per giorno, le attività e gli oggetti più stimolanti per i suoi primi mesi, di P. Poquet, F. Gardair. Como, Red, 1989
Un libro per imparare a scegliere, giorno per giorno, tutte quelle attività di gioco che favoriscono lo sviluppo psicofisico del bambino.

Il gioco nella didattica: un approccio ludico per la scuola dell'infanzia e primaria, a cura di Rocco Quaglia, Laura Elvira Prino e Erica Sclavo. Gardolo, EricKson, 2009
L'argomento principale del libro è l'impiego dell'attività ludica come cornice di uno spazio relazionale e didattico tra insegnanti e bambini.

Giochi da maschi, da femmine e... da tutti e due: studi e ricerche sul gioco e le differenze di genere, di Paola Ricchiardi e Anna Maria Venera. Azzano San Paolo, Junior, 2005
Il testo offre un'analisi del gioco differenziato per genere nel tempo, una ricognizione della letteratura di ricerca attorno a questo tema e un'indagine su un ampio campione piemontese. Da queste riflessioni emerge la convinzione degli autori di proporre attività ludiche che vadano oltre "gli stretti confini degli stereotipi tradizionali che, più che testimoniare una cultura, esprimono normalizzazione e appiattimento e mortificano l'intelligenza del soggetto in età evolutiva".

La scuola dei giochi, di Pier Aldo Rovatti, Davide Zoletto. Milano, Bompiani, 2005

Il fenomeno gioco, di Stefan Schmidtchen, Anneliese Erb. Milano, Emme, 1979

Che gioco gli compro?, di Giulia Settimo. Milano, Red, 2010

Il gioco e il giocare: elementi di didattica ludica, di Gianfranco Staccioli. Roma, Carocci, 2008
Viene indagato il rapporto fra attività ludiche ed educazione fin dall'età classica, e si propone una suggestiva analisi della struttura dei giochi di lunga tradizione che spesso mostrano norme e regole inconsuete e ricche di possibilità relazionali, affettive, sociali.

Gioco e realtà, di D.W. Winnicott, prefazione di Renata Gaddini. Roma, Armando, 1983
Una raccolta di saggi che parlano della natura del bambino e del modo in cui egli "costruisce" e percepisce il mondo attraverso il gioco, il rapporto con gli oggetti, le relazioni familiari.

Per i bambini e i loro genitori

L'arte di costruire giocattoli creativi, di Roberto Papetti, Gianfranco Zavalloni. Martino di Sarsina, Macro, 1993
Pochi e semplici attrezzi di lavoro, qualche bastoncino, alcuni rametti, qualche vecchia cassetta di legno, un po' di colla per costruire piccoli giocattoli di grande valore.

Bambini e bambole: compagni di gioco fatti in casa, di Karin Neuschutz. Milano, Filadelfia, 2002
L'assunto da cui parte l'autrice è che il bambino per giocare si accontenta di poco, ma è importante capire di che cosa ha bisogno, ed offrirgli uno stile di vita autentico e dei giocattoli il più possibile semplici ed essenziali. Nella parte pratica del volume vengono descritti alcuni procedimenti per la realizzazione di bambole eseguite con materiali naturali, più o meno le vecchie bambole di pezza che si facevano una volta.

Bambini, barattoli, giocattoli, di Roberto Papetti, Gianfranco Zavalloni. San Martino di Sarsina, Macro, 1995
Un'opera destinata ai bambini perché imparino ad usare le cose e gli oggetti d'uso quotidiano per giocare. Le competenze sensoriali, lo spirito d'esplorazione, la creatività, saranno molto favoriti dalla costruzione manuale dei propri giocattoli.

Coccole e filastrocche: rime, giochi e tenerezze insieme ai nostri piccoli, di Giulia Baronchelli, Celia Carpi Germani. Firenze, Giunti, 1996

Come far giocare i bambini dai 3 ai 7 anni, di Elizabeth M. Matterson. Firenze, La nuova Italia, 1972

Feste in allegria: dieci copioni per far giocare bambini e ragazzi in casa e all'aperto, di Gisela Hennekemper. Cinisello Balsamo, Edizioni Paoline, 1993

Il giardino dei giochi dimenticati: manuale di giochi in via di estinzione, di Giorgio F. Reali, Niccolò Barbiero, con prefazione di Stefano Bartezzaghi. Milano, Salani, 2002
Un manuale che restituisce a genitori e nonni smemorati e a ragazzi curiosi i giochi di una volta, e soprattutto insegna loro a costruirli e a giocare. Contiene anche l'elenco dei musei del giocattolo italiani ed europei, da visitare magari in compagnia dei propri bambini.

Giocare con le mani, di Emanuela Bussolati. Varese, La coccinella, 1995

Giocare con le mollette, di Emanuela Bussolati. Varese, La coccinella, 1996

Giocare con le scatole, di Emanuela Bussolati. Varese, La coccinella, 1996

Giochi con le storie: modi, esercizi e tecniche per leggere, scrivere e raccontare, Beniamino Sidoti. Molfetta, La meridiana, 2001

Giochi per bambini: come animare le festicciole dei vostri figli in modo semplice e divertente, di Giuliana Battipede. Vimercate, La spiga Meravigli, 1985

Giochiamo in cucina, di Patrizia Bollo. Prefazione di Carlo Petrini.Milano, Salani, 2011
Esperimenti, giochi, ricette per imparare a cavarsela in cucina.

Il grande libro delle feste, di Wilma Strabello Bellini, Gina di Fidio, Gianna Spadini, Milano, Mondadori,
Con 78 ricette da preparare anche con i bambini e 81 giochi per tutte le età.

Idee per il regalo, di R. Tröster-Engelhardt, I. Schlösser
Tante idee per personalizzare il prossimo regalo di Natale, utilizzando materiali comuni e a costo zero.

Lavorare con la cartapesta, a cura di Maria Manzini e Renzo Zanoni.Milano, Demetra, 2000
La cartapesta è un materiale che si prepara senza difficoltà, con vecchi giornali, acqua e un po' di colla. E' facile da modellare per costruire giocattoli, maschere, scatole, teste di burattini e personaggi del presepe.

Il libro di Natale: per costruire, giocare, recitare, cantare, di Rosanna e Gianluigi Ferrarotti. Torino, Elledici, 2000

Natale giorno per giorno: costruire, giocare, leggere, cantare con i bambini, di Barbara Cratzius. Torino, Elledici-Piccoli, 2001
Con cartamodelli in formato reale

Un Natale tutto di carta con l'origami: presepe, ninnoli per l'albero, biglietti d'auguri, di Enzo Ruscitti. Milano, Il castello, 1989

Non c'è tempo per annoiarsi, testi di Eve Harlow. Torino, Produzioni editoriali Aprile, 1978
Modelli da costruire, giocattoli e regali da fabbricare in casa, con semplici cose e oggetti quotidiani.
Il nuovo libro dei giochi per bambini, di Giuliana Battipede. Vimercate, La spiga Meravigli, 1987

Origami, progetto grafico e realizzazione Anne-Sophie Bailly. San Dorligo della Valle, EL, 2004
Un foglio di carta, un po' di fantasia e di attenzione ed ecco che ogni bambino potrà accostarsi con piacere all'origami, l'arte giapponese di modellare figure piegando fogli di carta colorata.

Più giochi sull'albero azzurro, di Renata Gostoli; illustrazioni di Giulia Orecchia. Cinisello Balsamo, San Paolo, 1995
L'autrice ha selezionato i suoi giochi più riusciti, trasmessi nel programma televisivo L'albero azzurro. Un manuale divertente per realizzare oggetti-gioco più disparati.

300 giochi per bambini dai 3 ai 6 anni, testi di Sofia Kloppe e Horacio Elena. [Zola Predosa], Edizioni del borgo, 2002
Una grande quantità di giochi educativi, piacevoli e spontanei, funzionali allo sviluppo delle abilità e delle competenze dei bambini

Uffa, che barba, di Suzy Barratt e Polly Beard. Milano, Salani, 2004
Più di cento giochi per non annoiarsi a casa, o in viaggio

Vestirsi di carta: per gioco, per Carnevale, per far teatro, testi e disegni di Carla Ruffinelli. Cinisello Balsamo, Edizioni Paoline, 1986

 

Scarica la rassegna (pdf, 812 kb)

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te