Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Sottomissione
 

Sottomissione

 

Houellebecq ci racconta di una Francia del 2022 circa, nella quale alle elezioni presidenziali si presenta anche un partito islamico guidato da un certo Ben Abbes. Il suo partito riesce per pochi voti ad arrivare secondo al ballottaggio: il primo partito, nel romanzo, è il Front National di Marine Le Pen. Dinanzi alla scelta fra quello che appare come “il moderato” Ben Abbes o la neofascista Le Pen, i due grandi partiti laici di Francia alla fine scelgono di appoggiare Ben Abbes e così il partito islamico vince le elezioni. Il governo del nuovo presidente Mohammed Ben Abbes, musulmano di seconda generazione nomina Francois Bayrou come primo ministro e impone una sorta di Sharia attenuata, cui le élite francesi si adeguano e collaborano deliziati non solo dall'idea di convertirsi ma di fare un vero e proprio atto di "sottomissione" all'Islam e al suo autoritarismo rassicurante. E se l’Europa e tutto l’Occidente fossero ormai al capolinea e l’Islam prendesse il potere anche nell’Antico Mondo? lI libro è divenuto un caso editoriale non solo per i pensieri che propone, ma anche a causa di una macabra quanto insolita coincidenza: fu pubblicato nel giorno del famigerato attentato alla sede del settimanale satirico Charlie Hebdo.

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te