Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
Sei qui: Attività >> Proposte di lettura >> Proposte di lettura dalla rete REDOP >> Siamo tutti Nati per leggere
 

Siamo tutti Nati per leggere

 

Consigli di lettura per bebè e piccolissimi da 0 a 3 anni

Bibliografia realizzata dalla Rete documentaria della Provincia di Pistoia in occasione della Settimana nazionale Nati per leggere 13-20 novembre 2016

I bambini molto piccoli dipendono dai loro genitori e da chi si prende cura di loro per l'accesso ai libri, fondamentali per il loro corretto sviluppo intellettivo, specialmente nei primi anni di vita.
Le famiglie che fanno parte di minoranze linguistiche ed etniche hanno bisogno di un'attenzione speciale per incoraggiare lo sviluppo della parola nei loro piccoli: occorrono materiali che riflettano culture diverse e diversi punti di vista nella società, libri che possano essere usati in autonomia anche da chi non parla ancora bene la lingua italiana e che sostengano la relazione fra il bambino e chi se ne prende cura, oltre ad aiutare entrambi ad integrarsi e a valorizzare le proprie origini.

Queste le sezioni della bibliografia:

(Faccia)mo tutti così

I libri che riproducono illustrazioni o fotografie di volti permettono al bambino di riconoscere espressioni ed emozioni che hanno visto sul volto dei loro genitori e rappresentano il "primo libro" con cui iniziano il loro percorso di lettura.
Le emozioni fondamentali riprodotte in questi cartonati, piccoli e di forma quadrata, sono trasversali a tutte le popolazioni e creano un terreno di condivisione semplice e universale

Facciamo le facce Gribaudo, 2011
Felicità, paura, meraviglia, rabbia e tristezza: sono le cinque espressioni riprodotte dalle fotografie del cartonato che termina con uno specchio per riprodurre l'espressione del vostro bambino.

Faccia buffa di Nicola
Smee, Ape, 2006
Felice, sorpreso, triste, arrabbiato, cattivo, preoccupato, spaventato: sette differenti espressioni che assume il volto del bambino protagonista della storia quando lui e il suo cane s'imbattono in una famiglia di orsi.
Al termine del volume uno spazio per applicare la foto del vostro bambino e una pellicola traslucida per farlo specchiare

Guarda che faccia!
Giunti, 2004
Faccia sorridente, felice, triste, annoiata, stupita... Espressioni di sentimenti e stati d'animo impresse su volti di bambini di tenera età; con testo multilingue in caratteri molto grandi, notizie sul progetto nazionale Nati per leggere e una nota introduttiva per i genitori.

Versi di(versi)

Tutti i bambini amano sentire la voce della mamma e spesso reagiscono fisicamente ad essa provando ad imitarla divertiti. Ciò avviene quando si parla loro in qualsiasi lingua, persino in una lingua di fantasia come quella piripù!
Ninne nanne e filastrocche possono favorire l'esplorazione del corpo e creare una relazione di contatto e di gioco fra adulto e bambino e, se vengono da lontano, possono aiutare qualcuno a sentirsi un po' più a casa.

Rime per le mani di Chiara Carminati, Simona Mulazzani, Giovanni Pezzetta, Franco Cosimo Panini, 2009 + 1 compact disc.
Filastrocche per le mani, per sgranchire le ginocchia, per litigare e far la pace e molte altre, ciascuna accompagnata da suggerimenti divertenti; con indicazioni per gli educatori e un cd audio allegato per ascoltare musiche, ballare e cantare.

Tararì tararera... di Emanuela Bussolati, Carthusia, 2009
Scritto nella lingua fantastica piripù il testo racconta una giornata nella foresta della famiglia Piripù e del piccolo e birichino Piripù Bibi che si è allontanato verso imprevedibili avventure.

Le più belle ninne nanne del mondo a cura di Joan Yakkey; illustrazioni di Giuliano Ferri, Giunti, 2010 + 1 compact disc
Spartiti musicali e testi di 27 ninne nanne, scelte dalla tradizione popolare di 17 paesi del mondo. Indicazione di provenienza e spartito musicale per ciascuna ninna nanna e un compact disc per ascoltarle.

Leggiamo insieme

Adulti e bebè ripetono insieme le parole che indicano oggetti che li circondano ogni giorno ed è questo il primo tentativo di dare significato al loro mondo.

Il libro di Spotty delle prime parole di Eric Hill, Fabbri, 2014
Tante parole da aprendere insieme al cagnolino Spotty e ai suoi amici, presentate in sette sezioni tematiche: la casa, il cibo, i giochi, il parco, il mare, la fattoria e la festa di compleanno

Il grande libro delle figure e delle parole
di Ole Könnecke, Babalibri, 2011
La casa, le stagioni, i lavori domestici, l'oro, gli animali, i veicoli, la musica, gli sport, ma anche i numeri, l'alfabeto, i colori: per ciascuno di questi e di altri contesti le figure sono accompagnate dai termini che le identificano.

Le mie prime 100 parole, Apejunior, 2016
Le prime 100 indispensabiliu parole da apprendere, accompagnate da altrettante coloratissime figure da guardare.

Come fa...

Gli animali domestici sono spesso nelle nostre case, fanno parte delle nostre famiglie. Libri con immagini di animali facilmente riconoscibili, con foto e illustrazioni dai tratti distintivi ben marcati, possono essere usati da tutti a prescindere dalla lingua di appartenenza e rappresentano uno strumento per conoscere meglio il mondo da vicino al bambino. I versi degli animali, così come le rime, richiamano la partecipazione del bambino e possono, se non si conoscono ancora le parole, essere inventati.

Come fa il gatto di Liesbeth Bernaerts & Elly van der Linde, Clavis, 2011
Sei scene a colori che mostrano altrettanti animali domestici accompagnati dai loro padroncini, ciascuno con il proprio verso caratteristico.

Il piccolo contadino di Jean Leroy, Matthieu Maudet, Babalibri, 2014
Dietro il cavallo c'è una mucca, diestro questa capra... e così via alla scoperta di una serie di animali nascosti l'uno dietro l'altro e svelati uno per volta.

Bau bau di Mack, Clavis, 2012
I versi tipici del cane, dell'asino, dell'anatra e di altri sette animali della fattoria.

Cucù

Immagini che appaiono e scompaiono riproducendo il classico gioco del cucù, immagini che si trasformano di pagina in pagina, alette e fori sagomati da impugnare e sollevare: il tutto per stimolare la curiosità del bebè e creare stupore e meraviglia

La criniera del leone Brando di Britta Teckentrup, La margherita, 2015
Il leone Brando ha una criniera assai ribelle e cosìm una scimmietta tenta di acconciargliela, ma con riosultati ben poco soddisfacenti!

Apri la gabbia! di Silvia Borando e Lorenzo Clerici. Minibombo, 2015
Sei chiavi di colori diversi servono per aprire altrettante gabbie e liberare gli animaletti che vi sono rinchiusi. C'è un'ultima gabbia però che non ha la chiave e non è chiusa: chi ne uscirà?

Cucù: primi libri scritto da Dawn Sirett, Il castello, 2014
Un libro con bellissime illustrazioni e curiose finestrelle che aiuta il bambino ad esplorare il mondo che lo circonda.

La storia la faccio anch'io

Ci sono alcuni libri che, per essere letti, richiedono la partecipazione attiva dei piccoli invitandoli a compiere fisicamente alcuni movimenti sulla pagina o sul proprio corpo: semplici gesti, indicati chiaramente dal lettore mediatore e dalle illustrazioni, in grado di superare tutte le barriere linguistiche.

Dalla testa ai piedi di Eric Carle, La margherita, 2016
Vari bambini e bambine mostrano come sono in grado di muovere parti del corpo, dalla testa ai piedi, allo stesso modo con cui lo fanno una foca, una giraffa, un coccodrillo e numerosi altri animali.

Seguimi piano, andiamo lontano di Martine Perrin, Franco Cosimo Panini, 2013
Poggiando le dita sul libro si può seguire un sentiero immaginario che lungo le pagine porta a toccare virtualmente il fango, poi i sassi, e ancora a esplorare un prato o a saltare sul dorso delle pecore...

Il libro gatto
di Silvia Borando, Minibombo, 2013
La giornata tipo di un gatto e del suo padroncino: la nanna, le coccole, le pulci, la pioggia...

Diverso da chi?

Tanti bebè, tutti uguali, tutti diversi, tutti con dieci dita alle mani e dieci dita ai piedini

Tutti i bebè del mondo di Bisinki e Sanders, Babalibri, 2012
Mostrati insieme alle loro mamme, un topolino, una paperella e numerosi altri cuccioli, quello umano compreso! Ma quanti sono i bebè del mondo?

A chi somiglio? di Yu Jin, Terre di mezzo, 2012
Gli occhi come quelli del papà, il naso come quello della mamma: i confronti autodescrittivi di una bambina che cerca somiglianze sia di tratti somatici sia di abitudini con i membri della propria famiglia.

Dieci dita alle mani, dieci dita ai piedini di Mem Fox e Helen Oxembury, Il castoro, 2009
Tutti i bambini nasconocon 10 dita alle mani e 10 ai piedinio, poi ci sono un bambino nato lontano e uno nato vicino, un altro cittadino e uno in un piumino... E alla fine c'è il vostro bambino!

Senza parole

I libri senza parole sono particolarmente adatti a facilitare l'incontro tra bambini di origini diverse e sono utili per gettare le basi per l'apprendimento di un primo vocabolario: ne esistono alcuni, non molti, che per tipologia di illustrazioni e struttura narrativa, sono adatti anche ai più piccoli.

Facciamo cambio? di Lucia Scuderi, Lapis, 2015
Un pesce e un uccello, un pinguino e una scimmia, un coccodrillo e un cabne, un pipistrello e una pecora, un uomo e una bambina: cosa accadrà quando queste copie si scambiano i rispettiviu ambienti di vita quotidiana?

Bounce Bounce di Brian Fitzgerald, Carthusia, 2014
Ritrovatosi dentro un palloncino un insetto compie un fantastico viaggio fra cielo, spazio e abissi marini, poi il velivolo si apre e l'animaletto, espulso, s'imbatte in un bruco... Sarà lui il prossimo passeggero?
Con una riflessione sul libro in italiano e in inglese, e con una presentazione del Silent Book Contest 2014, di cui il libro è vincitore.

Il libro bianco di Silvia Borando, Lorenzo Clerici e Elisabetta Pica, Minibombo, 2013
Un bambino dipingendo dà vita ad animali sempre diversi su differenti sfondi colorati con i quali interagisce in vario modo.

Dai 36 mesi

A partire da 3 anni i bambini sono pronti per ascoltare storie più complesse aiutati da un adulto che abbia buone capacità linguistiche. Abbiamo scelto solo tre storie che valorizzano la diversità e l'appartenenza a culture diverse.

Guji-Guji di Chi-Yuan Chen, Bohen Press Italia, 2015
Un coccodrillo cresciuto con un'anatra, nel cui nido era finito il suo uovo, è convinto di essere un anatroccolo come i frateli, ma un giorno arrivano tre suoi simili, che oltretutto sono predatori d'anatre...

Gli invitati di Bernard Friot e Magali Le Huche, Clichy, 2014
La grande casa di Elena ogni estate si riempe di ospiti, per i quali lei s'impegna a preparare ogni stanza secondo la personalità e i gusti di ciascuno: ma li avrà interpretati bene?

Fiabe dalle gambe lunghe: raccolta illustrata di storie dal mondo per una buona notte testi a cura di Graziella Favaro, Carthusia, 2007
Giuhà e sua moglie riescono con l'astuzia ad avere la meglio sui commercianti imbroglioni che incontrano durante illoro viaggio: questa e altre sette storie, ciascuna proveniente da un diverso paese del mondo e con informazioni sul popolo o sul paese d'origine.

 

 

 

 

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te