Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

Scelte di lettura, scelte di vita

Alcuni titoli della collana "Libri per ragazzi" della casa Editrice Einaudi

 

Gli anni '60-'70

La ripresa economica successiva alla fine della seconda guerra mondiale e la conseguente scolarizzazione di massa, con l'introduzione della scuola media unica agli inizi degli anni '60, creano nuove esigenze culturali e consentono lo sviluppo dell'editoria scolastica, della narrativa di consumo e per ragazzi che diviene il settore principale di case editrici, che in precedenza si erano dedicate soprattutto al romanzo popolare.
E' questo il periodo in cui, più di ogni altro, si eleva il livello culturale generale. Le vicende e gli esiti storici generano quella "rivoluzione culturale" sorretta da personaggi quali Gianni Rodari, Giovanni Arpino, Italo Calvino che producono una vera e propria svolta nei libri per ragazzi.
Gianni Rodari, dopo essere entrato in contatto con la Resistenza lombarda, essersi iscritto al Partito comunista, aver curato La domenica dei piccoli (rubrica del quotidiano L'Unità), aver fondato e diretto il giornale per ragazzi Il Pioniere , aver subito la "scomunica" vaticana per la pubblicazione del suo primo libro di pedagogia Il manuale del Pioniere (1951), inizia l'attività di scrittore per ragazzi. La pubblicazione di numerose opere ricche di fantasia innovativa, che si susseguono quasi ininterrottamente dal 1951 al 1980 (anno della sua morte), lo destina a diventare il "maestro" degli scrittori contemporanei e ad essere riconosciuto un autore "classico moderno".

E' degli anni '60-'70 anche la nascita e la crescita di case editrici innovative come la Emme che pubblica i libri di Leo Lionni, Bruno Munari, Enzo Mari, Emanuele Luzzati in cui l'illustrazione assume un ruolo fondamentale. E' pure in quegli anni che la casa editrice Einaudi pubblica i primi albi illustrati nella collana Tantibambini diretta da Bruno Munari e la collana Libri per ragazzi che raccoglie le opere di autori moderni e contemporanei (Morante, Vivanti, Arpino, Calvino, Rodari, Lodi...) dedicate ai preadolescenti. Cresce in quegli anni la sensibilità educativa nei confronti dei bambini e dei ragazzi; nascono le prime librerie per ragazzi (Milano, 1972) e le prime biblioteche per ragazzi (Pistoia, 1974). L'editoria per ragazzi comincia ad esprimere punti di vista "altri": non più messaggi unilaterali e rigidi ma pubblicazioni innovative, che contrastano gli stereotipi e offrono una possibilità di "scelta" di lettura.

Fra le pubblicazioni significative del periodo sono state selezionate le opere dei seguenti autori, case editrici e collane:

Giovanni Arpino, “L’assalto al treno e altre storie”, Einaudi, 1970; “Le mille e una Italia”, Einaudi, 1969; “Rafè e Micropiede”, Einaudi, 1970

Italo Calvino, “Il barone rampante”, Einaudi, 1969; “Il visconte dimezzato”, Einaudi, 1975

Mario Lodi, “Bambini e cannoni”, Einaudi, 1987; “Cipì”, Einaudi, 1972; “Biblioteca di lavoro : schedario A”, Manzuoli, 1972; “Biblioteca di lavoro : schedario B”, Manzuoli, 1972
Elsa Morante, “Le straordinarie avventure di Caterina”, Einaudi, 1969
Bruno Munari: “Alfabetiere”, Einaudi, 1972; “Le macchine di Munari”, Einaudi, 1974; “Nella nebbia di Milano”, Emme, 1968

Gianni Rodari, “Gli affari del signor Gatto”, Einaudi, 1972; “Le avventure di Cipollino”, Editori riuniti, 1980; “Favole al telefono”, Einaudi, 1973; “Filastrocche in cielo e in terra”, Einaudi, 1968; “Gelsomino nel paese dei bugiardi”, Editori riuniti, 1973; “Il libro degli errori”, Einaudi, 1969; “Il palazzo di gelato”, Einaudi, 1972; “La torta in cielo”, Einaudi, 1971; Enciclopedia della favola, a cura di Gianni Rodari, Editori riuniti, 1970
Casa editrice Dalla parte delle bambine: “Il gomitolo bianco”, 1981; “La mano di Pamela”, 1982; “Maiepoimai”, 1982; “Le quarantacinque mogli di Barbabrizzolata”, 1982; “Le scatole di cristallo”, 1980
Collana Tantibambini: “Cappuccetto blu”, 1975; “Con le farfalle le foglie ballano”, 1974; “Il teatro delle ore”, 1974; “ Giuseppe verde, giallo, rosso e blu”, 1973

 

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te