Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
Sei qui: Proibito parlare. Cecenia, Beslan, Teatro Dubrovka
 

Proibito parlare. Cecenia, Beslan, Teatro Dubrovka

 

Dire no alla guerra, alle torture, alle strage degli innocenti. Questo il dovere etico e morale della giornalista russa Anna Stepanovna Politkovskaja, nota per il suo impegno sul fronte dei diritti umani, per i suoi reportage dalla Cecenia e per la sua opposizione al Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin. La Politkovskaja viene ritrovata uccisa nell’ascensore del suo palazzo il 7 ottobre 2006 in circostanze non ancora chiarite. La sua morte mobilita il mondo intero del giornalismo e dell’informazione: la sua lapide rappresenta un giornale crivellato dai proiettili, segno del suo grande impegno per la scoperta della verità.

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te