Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Proposte di lettura >> SanGiorgioRassegne >> Per Gianna
 

Per Gianna

Immagine tratta dal web

Anche un libro: ci sono tanti modi per leggerlo; infine però, per me e

per te, il più importante resta uno solo: cercare, in trasparenza, più o

meno vicina, più o meno esplicita, la traccia di quell’idea.

(da Ritratto in piedi)

 

(versione pdf)

 

Nata a Pistoia il 24 marzo 1896 da una famiglia medio borghese, Gianna si sposta, in seguito alla separazione dei genitori, a Firenze, città a cui rimane profondamente legata. Qui, la scrittrice si laurea in Letteratura e partecipa al vivido dibattito culturale nato tra la fine della Prima guerra mondiale e l'insorgere del fascismo. Nel 1933 Gianna si trasferisce a Roma dove ha inizio una collaborazione personale e professionale con il critico letterario Enrico Falqui. Tra le sue opere principali ricordiamo Ritratto in piedi (1971), in cui la scrittrice descrive il suo rapporto con la figura paterna, e Sulla soglia (1973), pubblicato appena prima della sua morte, sopraggiunta a Roma nell'agosto del 1974.

 

In occasione del cinquantesimo anniversario del conferimento del Premio Campiello al romanzo Ritratto in piedi, la Biblioteca San Giorgio e FIDAPA BPW Sezione di Pistoia desiderano dedicare uno spazio di approfondimento a Gianna Manzini, autrice pistoiese che merita di essere ricordata per la sua indole colte ed efficace e per la sua originalità stilistica.

Proponiamo una selezione delle sue opere:

 

Tempo innamorato, Mondadori, 1943

La sparviera, Mondadori, 1956

Il cielo addosso, Mondadori, 1963

Ritratto in piedi, Mondadori, 1971

Sulla soglia, Mondadori, 1973/p>

La moda di Vanessa, Sellerio, 2003

 

 

Ad un clic da te