Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Non ricordo se ho ucciso
 

Non ricordo se ho ucciso

 

Jennifer White ha passato la maggior parte della sua vita, lavorando come chirurgo ortopedico, specializzato in operazioni alle mani. Amanda O’ Toole, sua intima confidente e vicina di casa a Chicago, è trovata morta nella sua dimora, quattro dita amputate alle giunture con taglio esperto. La dottoressa White è la prima persona che viene sospettata: ma Jennifer sta cominciando a perdere il senno a causa dell’Alzheimer e niente le appare più in modo chiaro. La malattia l’ha costretta ad abbandonare una brillante carriera e ora non può o non vuole ricordare se ha ucciso davvero Amanda. Definire questo romanzo un semplice thriller appare quasi riduttivo, perché la chiave di lettura centrale è l’immagine di una mente instabile accompagnata dalla ricognizione dei poteri e dei fallimenti della memoria umana.

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te