Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
Sei qui: Attività >> Incontri e conferenze >> Leggere, raccontare, incontrarsi... >> Nel nome di Garibaldi
 

Nel nome di Garibaldi

Nel nome di Garibaldi. Le carte della Società pistoiese dei reduci garibaldini della Forteguerriana
curatrice dell’inventario Caterina Del Vivo in collaborazione con ANAI Sezione Toscana

La presentazione è rinviata a data da destinarsi – Biblioteca Forteguerriana

Interviene Simone Fagioli
Sarà presente Caterina Del Vivo

La Biblioteca Forteguerriana è ricca di materiale storico-documentario di interesse risorgimentale, come il piccolo archivio della Società pistoiese dei reduci garibaldini, discioltasi nel 1926, sul quale Caterina Del Vivo ha effettuato nel corso dell’anno 2019 un lavoro di inventariazione e riordino. Si tratta di un piccolo fondo donato alla biblioteca da Elvira Matteini, sorella ed erede del garibaldino Vittorio Matteini, deceduto nel 1932, che fu l’ultimo presidente della Società dei reduci. Il fondo è composto di varie tipologie di materiali: opuscoli, lettere ed altri documenti manoscritti, foto, fogli volanti, registri e documenti relativi alla gestione interna della Società e, seppur limitato quantitativamente, risulta di sicuro interesse per la storia del Risorgimento in ambito pistoiese, costituendo un arricchimento rispetto agli altri più rilevanti fondi conservati in Forteguerriana.

Dopo la laurea in Lettere e il diploma conseguito alla Scuola di archivistica paleografia e diplomatica dell'Archivio di Stato di Firenze, Caterina Del Vivo ha seguito corsi di perfezionamento in Informatica, Archivi e Beni culturali presso la Scuola Normale superiore di Pisa. È stata responsabile dell’Archivio contemporaneo Alessandro Bonsanti del Gabinetto scientifico letterario G.P. Vieusseux di Firenze e successivamente dell’Archivio storico dell'istituto. Ha pubblicato numerosi volumi fra inventari, cataloghi di mostre, biografie di donne del XIX e XX secolo ed edizioni di testi, e inoltre saggi e articoli di argomento storico e archivistico, ambito per il quale si è occupata in particolare di diritto d’autore e archivi di personalità. Recentemente si è dedicata agli archivi di artisti e committenti del secolo XIX e di fondi di studiosi del mondo della scienza. Dal 2009 è Presidente della Sezione Toscana dell’Associazione nazionale archivisti italiani (ANAI), per la quale organizza attività culturale e didattica e coordina la collana di piccole guide archivistiche “Quaderni di Archimeeting”.

 

Ad un clic da te