Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
Sei qui: Attività >> Mostre ed esposizioni >> Archivio Mostre ed esposizioni >> Archivio Mostre 2014 >> Materiali dal Novecento: nella donazione Vieri Parenti
 

Materiali dal Novecento: nella donazione Vieri Parenti

Immagine tratta da uno dei manifesti esposti

3 aprile - 24 aprile 2014 - Vetrine e Spazio espositivo

a cura dell'Associazione Centro di Documentazione di Pistoia

 

La mostra di manifesti e riviste proviene dalla raccolta che Vieri Parenti ha deciso di donare al Centro di Documentazione di Pistoia, scegliendo  dal vasto archivio personale quei documenti che per la particolare connotazione politica erano coerenti con quanto conservato negli anni dal Centro. Partendo da alcune opere personali di Vieri Parenti nelle quali il giornale diventa protagonista e oggetto di elaborazioni creative, la mostra prosegue nelle vetrine della biblioteca articolandosi in diverse sezioni tra loro legate. Si parte con i manifesti pubblicitari del Sunday Times che nel 1961 annunciava ai suoi lettori una nuova veste grafica, con Newsweek che grida il suo impegno contro ogni regime e Il Tempo con la grafica di Munari. Anche il settore dei trasporti si affida a importanti artisti. Nel 1967 è Sergio Ruffolo l'artista scelto per la campagna del Ministero dei trasporti. Le sezioni relative al movimento studentesco, alla solidarietà internazionale e ai partiti politici costituiscono la parte della mostra più impegnata. Il maggio francese e le constazioni studentesche sessantottine a Bologna, la guerra in Vietnam, i conflitti in Namibia, Angola e Cile, la propaganda maoista riemergono dalla memoria collettiva. I manifesti dei partiti politici di ieri rimandano idealmente per contrapposizione alle campagne elettorali di oggi. I manifesti culturali infine illustrano il fermento degli anni passati e in alcuni casi testimoniano la longevità di manifestazioni storiche. Ultima parte significativa della mostra è volta a illustrare l'evoluzione della rivista National Geographic nata nell'ottobre del 1888 come strumento di espressione della National Geographic Society, società nata nello stesso anno con lo scopo di diffondere le conoscenze geografiche. Nella mostra si da conto delle poszioni spesso non allineate con la politica statunitense e del successo cui la rivista è andato incontro negli anni.
A corredo della mostra verrà stampato e distribuito un piccolo catalogo di approfondimento.

 

Inaugurazione della mostra: Giovedì 3 aprile 2014, ore 16

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te