Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Incontri e conferenze >> Leggere, raccontare, incontrarsi... >> Luci e colori di Bargi e dell’Appennino tosco-emiliano 2
 

Luci e colori di Bargi e dell’Appennino tosco-emiliano 2

Presentazione del libro Luci e colori di Bargi e dell’Appennino tosco-emiliano 2, di Paolo Fanti, a cura di Debora Peri. Prato, 2019

Sabato 23 novembre 2019, ore 17.00 - Sala Bigongiari

Intervengono Sergio Biagini e Alberto Fanti
Sarà presente l’autore

Invito
(pdf, 185 Kb)


Dopo Luci e colori di Bargi e dell'Appennino tosco-emiliano, pubblicato nel 2018, Paolo Fanti propone una nuova raccolta di fotografie da lui scattate nell'arco di oltre venti anni nel territorio del Comune di Camugnano, nel Parco del Corno alle Scale, ma anche nel territorio pistoiese ed in particolare sul Passo di Collina e lungo il Torrente Limentra. Ancora una volta la luce e i colori del bosco costituiscono il tema dominante delle immagini contenute nel libro, che è la realizzazione del sogno condiviso dall'autore e da suo padre, originario di Ca' Fanti, il borgo sotto Palazzo Comelli di Bargi, di pubblicare una raccolta di foto dei boschi delle zone a lui familiari fin dall'infanzia.

Paolo Fanti è nato a Prato nel 1971. Diplomato in ragioneria, lavora in uno studio commerciale. Da oltre venti anni è appassionato di fotografia naturalistica e in un workshop fotografico ha conosciuto Giuliano Cappelli, uno dei massimi esponenti della fotografia naturalistica in Italia, rimanendo affascinato dal suo modo di raccontare la luce e la natura attraverso la macchina fotografica. Il padre gli ha fatto scoprire i boschi di Bargi, dove ha trascorso la prima parte della sua vita, e qui Paolo ha iniziato una raccolta fotografica che ha continuato nel corse del tempo. Dal 2004 al 2012 ha collaborato con l'Agenzia di fotografia naturalistica Panda photo. Ha partecipato a concorsi fotografici fra cui "Obiettivo agricoltura", organizzato dal Circolo fotografico Arno in collaborazione con "Il sole 24 ore" e patrocinato dal Ministero delle politiche agricole, in cui per tre volte è risultato vincitore. Una sua foto è stata segnalata nel 2019 al concorso fotografico Siena international photo awards.

 

Ad un clic da te