Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Proposte di lettura >> SanGiorgioRassegne >> La signora della lampada: Florence Nightingale
 

La signora della lampada: Florence Nightingale

Immagine tratta dal web

In occasione del convegno che si terrà il 30 settembre, a cura di FIDAPA sezione di Pistoia, presso la Biblioteca San Giorgio dedichiamo questo percorso di lettura a Florence Nightingale, la prima infermiera della storia che segna un importante spartiacque tra un prima e un dopo nello sviluppo dell’infermieristica, di cui ricorrono i 200 anni dalla nascita. A conclusione della rassegna alcune letture su infermiere e medici che hanno raccolto l’eredità di Florence e hanno speso la loro vita a servizio degli altri.

Florence Nightingale, nata durante un soggiorno dei genitori, ricchi proprietari terrieri, a Firenze (da qui il nome Florence) nel 1820, è conosciuta come la “signora con la lanterna”, perché di notte andava ad assistere i pazienti nelle camerate facendosi luce con una lampada. La sua era una famiglia inglese molto benestante. Nel febbraio 1837, Florence sentì la "chiamata di Dio" e iniziò a dedicarsi alla cura di persone malate e indigenti. La madre tentò in tutti i modi di dissuaderla - all'epoca la professione di infermiera era considerata disdicevole - ma lei non volle sentire ragioni e si trasferì a Dusseldorf, in Germania, come studentessa dell'Ospedale di Kaiserwerth. Nel suo percorso di formazione continuò a battersi per un miglioramento delle cure mediche negli ambulatori delle workhouses, in particolare per le persone povere. Durante la guerra di Crimea partì per la Turchia con 38 volontarie al fine di curare e prestare soccorso ai soldati nel campo di battaglia. Nel 1860 instituì la Nightingale Training School, la prima vera scuola di infermiere, presso il St. Thomas' Hospital di Londra e pubblicò Notes on Nursing, un libretto di 136 pagine considerato tuttora un'introduzione classica alla professione.

Morì nel 1910 all’età di novant’anni. I parenti rifiutarono l'offerta di sepoltura nell'Abbazia di Westminster e la fecero seppellire a East Wellow, nello Hampshire, in semplicità, come lei aveva voluto. Nella Basilica di Santa Croce a Firenze c'è un monumento con la sua statua.

 

A oltre un secolo dalla scomparsa risuonano ancora le parole che scrisse nella prefazione del suo celebre testo Nursing:
"Ogni donna, o quasi ogni donna, nel corso della propria vita, prima o poi deve farsi carico della salute di qualcuno. Ogni donna è un’infermiera".

Florence Nightingale a cento anni dalla sua scomparsa, 1910-2010: atti del convegno : Firenze 9-10 ottobre 2010, Tassinari, 2011

Cassandra. La donna nella borghesia vittoriana di Florence Nightingale, Edizioni medico scientifiche, 2010

La signora della lampada di Gilbert Sinoue, Neri Pozza, 2010

Prima di Florence Nightingale. La letteratura infermieristica italiana 1676-1846 di Filippo Festini, Angelica Nigro, libreria universtaria, 2012

 

Leggere in salute: l’eredità di Florence Nightingale ai giorni nostri

Con cura. Diario di un medico deciso a fare meglio di Atul Gawande, Einaudi, 2019

Una gentilezza infinita. Storie vere di amore, cura e generosità raccontate da un'infermiera di Christie Watson, Mondadori, 2018

Il miracolo delle piccole cose di Madre Teresa, Rizzoli, 2016

Braccialetti rossi. Il mondo giallo se credi nei sogni. i sogni si creeranno di Albert Espinosa, Salani, 2014

Braccialetti rossi, una serie di Giacomo Campiotti (3 DVD, 2014)

Mani calde di Giovanna Zucca, Fazi, 2011

 

 

Ad un clic da te