Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: La rassegna del mese
 

La rassegna del mese

Qualsiasi sciocco dotato di una certa intelligenza può rendere le cose più
complicate. Ci vuole un tocco di genio, e molto coraggio, per procedere in
direzione opposta.

                               Albert Einstein

 

Ricordatevi di guardare le stelle e non i vostri piedi... Per quanto difficile
possa essere la vita, c’è sempre qualcosa che è possibile fare, e in cui si
può riuscire.
Stephen Hawking


Formule, numeri, test di laboratorio, cosa c’entreranno mai con la creatività? A prima vista, infatti, la scienza sembra un mondo rigido e asettico, un territorio raggiungibile solo con un serioso approccio razionale. La realtà, per fortuna, è invece molto più complessa e il dialogo tra i due ambiti del sapere solo apparentemente distanti, – scienza e creatività, è possibile. Che si tratti di ricercare pianeti extrasolari, di cogliere le evidenze dei mutamenti climatici, di indagare l’origine della vita sulla terra, la lotta degli scienziati che hanno conquistato brandelli di verità mostra chiaramente i tratti di un rapporto aperto e creativo con la realtà circostante. La storia del pensiero scientifico è ricchissima di uomini che hanno stravolto principi apparentemente intoccabili: le idee di Galilei sul moto terrestre e il principio di indeterminazione di Heisenberg sono alcuni esempi di un pensiero scientifico “creativo” che non si è lasciato abbuiare da investigazioni rigide e dogmatiche. La creatività non è più pertanto prerogativa del solo campo letterario o artistico, ma si manifesta anche nelle discipline scientifiche come la matematica, la chimica, la fisica, la biologia. D’altro canto se nel corso dei secoli abbiamo assistito a una divisione delle culture, in parte frutto anche delle politiche idealiste dell’inizio Novecento (pensiamo al modello della scuola evocato da Benedetto Croce e Giovanni Gentile che hanno negato alla scienze matematico-naturali un valore conoscitivo per ricondurle all’attività economicoutilitaria), oggi questa separazione non c’è più e anzi, secondo le parole di Massimo Cacciari, si è trattato di un anacronistico equivoco intellettuale. In questa rassegna abbiamo menzionato alcuni testi ( saggi e romanzi) che, attraverso un mix vincente di ingredienti letterari e tecnici, fantasiosi e logici, ci aprono le porte alla complessità dell’universo scientifico. A conclusione proponiamo un sintetico excursus su cosa si intenda oggi per “mente creativa".

 

(versione pdf)

 

Chimica

Passeggiando nella tavola periodica. Uno story telling sugli elementi della Tavola periodica nella nostra vita quotidiana di Marcello Nicoletti, Edises, 2017

La chimica della bellezza di Piersandro Pallavicini, Feltrinelli, 2016

 

Fisica

La fisica nelle cose di ogni giorno di James Kakalios, Einaudi, 2018

I dadi di Einstein e il gatto di Scrödinger. Due menti geniali alle prese con gli enigmi della fisica contemporanea di Paul Halpern, Cortina, 2016

Verso l’infinito. La vera storia di Jane e Stephen Hawking in La teoria del tutto di Jane Hawking, Piemme, 2015

 

Biologia

Una sola vita non basta. Storia di un incapace di genio di Edoardo Boncinelli, Rizzoli, 2013

Lo splendore casuale delle meduse di Judith Schalansky, Nottetempo, 2013

 

Matematica

Le 17 equazioni che hanno cambiato il mondo di Ian Stewart, Einaudi, 2017

Matematica per gioco. Giochi e rompicapi per scoprire la magia dei numeri di Federico Peiretti, TEA, 2012

 

Creativa-mente

Genius. Tecniche incredibilmente semplici per diventare più creativi all’istante di James Bannerman, Tecniche nuove, 2013

I segreti dell’intelligenza creativa di Javier Camacho, Red, 2015

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te