Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: La rassegna del mese
 

La rassegna del mese

Le due parole più brevi e più antiche, sì e no, sono quelle che richiedono maggior riflessione.

(Pitagora)

 

 

“No” è la prima parola, il primo passo verso l’affermazione di un diritto che ci viene negato: è il modo più immediato per dire “basta” ad una sopraffazione insopportabile. Storicamente è questo il senso del “no” pronunciato oltre mezzo secolo fa da una giovane donna americana di nome Rosa Parks che nel 1955 si rifiutò di cedere il suo posto ad un uomo bianco sull’autobus, aprendo così una nuova stagione per i neri americani, quella che avrebbe portato all’abolizione della segregazione razziale nel sud degli Stati Uniti. Ha ancora senso nella nostra società dire no? Dire no anche in caso di necessità spesso ci fa sentire a disagio come se ci fossimo sottratti ad un’importante richiesta d’aiuto: finiamo quindi per accettare passivamente ogni pretesa e dire sempre di sì al capo, agli amici e in famiglia. In realtà in alcune circostanze questa prassi può rivelarsi controproducente, perché rischia di farci perdere la nostra personale bussola d’orientamento e ci conduce ad un’esistenza rivolta ai bisogni dell’altro e non alle nostre necessità. In breve, è una strada che – se percorsa nel lungo termine conduce all’infelicità e all’insoddisfazione dell’individuo. Volgiamo la nostra attenzione a questo percorso di lettura che, senza pretese di esaustività, ci introduce nell’ambito della comunicazione assertiva e ci insegna a parlare con gli altri in maniera equilibrata, nel rispetto delle proprie idee e delle altrui. In questo contesto ci soffermiamo anche sulla necessità di dire “no “ in ambito educativo: la necessità di indirizzare o comunque di limitare le richieste dei bambini è un compito al quale né i genitori, né gli educatori, né la società possano sottrarsi. Infine, un breve excursus tra donne illustri che hanno avuto il coraggio di dire “no” e opporsi al loro destino.

(versione pdf)



Le persone sensibili sanno dire no. Affrontare le esigenze degli altri senza dimenticare se stessi di Rolf Sellin, Feltrinelli, 2017

Come dire di no senza sentirsi in colpa: e dire di sì per avere più tempo, più allegria e ciò che per te conta di più di Patti Breitman e Connie Hatch, Bompiani, 2016

Come imparare a dire di no senza sensi di colpa di Jacqui Marson, Newton Compton, 2013

Manuale di assertività. Teoria e pratica delle abilità relazionali: alla scoperta di sé e degli altri di Roberto Anchisi, Mia Gambotto Dessy, Angeli, 2013

 

I no che aiutano a crescere

I no per amare. Comunicare in modo chiaro ed efficace per crescere figli forti e sicuri di sé di Jesper Juul, Feltrinelli, 2013

Educare ai no nella prima infanzia. Insegnare i limiti e promuovere l’autonomia di Laura Monte Serrat Barbosa, Erickson, 2014

L’autorità perduta. Il coraggio che i figli ci chiedono di Paolo Crepet, Einaudi, 2011

 

Il coraggio di dire no

Rosa Parks: il no che cambiò la storia di Sabina Colloredo, EL, 2017

Io dico no! Storie di eroica disobbedienza di Daniele Aristarco, Einaudi Ragazzi, 2017

Loro mi cercano ancora. Il coraggio di dire no alla ‘ndrangheta e il prezzo che ho dovuto pagare di Maria Stefanelli, Mondadori, 2014

Proibito parlare. Cecenia, Beslan, Teatro Dubrovka : le verità scomode della Russia di Putin di Anna Politkovskaj, Mondadori, 2007

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te