Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: La rassegna del mese Mediateca
 

La rassegna del mese Mediateca

La cinepresa rientra "finalmente" in classe

 

Dedicato a chi non è mai stato il primo della classe.

(dal fillm La scuola di Daniele Luchetti)

Finalmente il rientro in classe! L'ermergenza determinata dal coronavirus e il conseguente lungo confinamento per prevenire eventuali contagi hanno determinato una chiusura anticipata delle scuole. In questa situazione di crisi, insegnanti e alunni sono stati costretti a trovare nuove opportunità in un'educazione a distanza in grado di assicurare comunque il proseguimento dell'anno scolastico e del programma disciplinare, nello sforzo di garantire a tutti il diritto all'istruzione e ricreare una situazione quanto più vicina alla normalità con l'aiuto di genitori impegnati nel seguire i propri figli e contemporaneamente lavorare in smart working. Al di là dell'efficacia o meno della didattica a distanza è comunque mancato il contatto umano e le emozioni che uno schermo non potrà mai sostituire, la bellezza della condivisione di un'esperienza, del crescere insieme (insegnanti e alunni), della confusione e dei silenzi, delle risa e dei pianti che si susseguono nel corso di un intero anno scolastico. Tutto questo è stato raccontato dal cinema nei molti film che la scuola ha ispirato. Molti sono ormai i classici provenienti da tutte le latiduni e se basta citare i pochi versi di Walt Whitman "O capitano! mio capitano!" per pensare a "L'attimo fuggente" c'è anche da ricordare che film come "La classe" del francese Laurent Cantet e "Non uno di meno" del cinese Zhang Yimou hanno vinto i massimi premi nei festival cinematografici, rispettivamente a Cannes e a Venezia, mettendo in scena la passione per l'insegnamento. In Italia è stata la commedia a farla da padrone sul tema scuola: "La scuola" di Daniele Luchetti, "Io speriamo che me la cavo" di Lina Wertmuller, "Caterina va in città" di Paolo Virzì, "Notte prima degli esami" di Fausto Brizzi. Oltre ai film più noti ce ne sono molti altri, che sono presenti in questa rassegna, che vale la pena di vedere meno noti o più recenti, con i quali augurare a tutti un buon anno scolastico!

 

La bicicletta verde un film di Haifaa Al-Mansour (DVD 2013)
A Riyadh, capitale dell'Arabia Saudita, Wadjda è una bambina di dodici anni che ogni mattina attraversa parte della città per andare a scuola. Il suo sogno è comprarsi una bicicletta verde anche se nel suo paese le ragazze non possono usare le due ruote. La regista parla di emancipazione femminile nel mondo arabo, descrivendo soprattutto l'ambiente scolastico, le relazioni della protagonista con le sue compagne e la figura di una severa direttrice che vigila sulla condotta religiosa e morale delle studentesse. La scuola diventa nel film un microcosmo sociale diove la giovane Wadjda cerca di rimettere in discussione con senso critico tutte le regole.

Class enemy un film di Rok Bicek (DVD 2015)
Un nuovo professore di tedesco in un liceo sloveno crea un clima di forte tensione in classe per i suoi metodi poco ortodossi. Lo scontro diventa aperta guerra quando una ragazza si suicida senza apparenti motivi per farlo e tutta la classe ritiene l'insegnante unico responsabile dell'irreparabile gesto. Alla sua opera prima il regista dimostra di conoscere bene l'istituzione scolastica nella quale ognuno in relazione con l'altro rischia di tirar fuori le proprie debolezze, rigidità, preconcetti.

Il primo incarico un film di Giorgia Cecere (DVD 2011)
Nena è una giovane maestra che negli anni cinquanta decide di accettare l'incarico, il primo, in una scuola situata in un paesino della Puglia in mezzo al nulla. L'entusiasmo della debuttante dovrà scontrarsi con le difficoltà tecniche e umane, ma il suo non perdersi d'animo la porterà a conquistare l'affetto e la stima dei suoi allievi. Anche la regista Giorgia Cecere debutta con questo film particolarmente ispirato con la bravissima Isabella Ragonese.

La mia classe un film di Daniele Gaglianone (DVD 2014)
Nel quartiere multietnico del Pigneto a Roma si gira un film sulla scuola: viene messa in scena una classe multietnica che deve impegnarsi per ottenere il permesso di soggiorno. Realtà e finzione si mescolano fino a quando le riprese si interrompono e la realtà prende il sopravvento. Scritto da sceneggiatori con alle spalle esperienze nell'insegnamento il film, pur contando la presenza di Valerio Mastandrea nelle vesti di insegnante, si tuffa nella realtà di oggi facendo prevalere il documentario sulla fiction e risultando alla fine un'opera diversa dal panorama italiano, ambiziosa e coraggiosa.

Lady Bird un film di Greta Gerwig (DVD 2018)
Christine McPherson, soprannominata Lady Bird è una studentessa non proprio modello in una scuola cattolica di Sacramento. Il suo desiderio più grande è riuscire a scapapre dalla provincia americana che la soffoca e poter iniziare a frequentare un collage a New York. L'esordio di Greta Gerwig salutato da critiche positive e molti premi si giova del talento d'interprete di Saoirse Ronan capace di calarsi con convinzione nei panni di una ribelle studentessa america dai capelli rossi.

Detachment: Il distacco un film di Tony Kaye (DVD 2012)
Henry Barthes inizia una nuova supplenza in una degradata scuola di periferia. Lo scontro con studenti senza alcun entusiasmo e prospettiva e professori rassegnati nel fallimento della loro funzione educativa non lo distolgono dal suo compito che è quello di insegnare letteratura. Nel lavoro Henry vede una possibilità di fuga da un passato difficile dadimenticare. Quando tutto procede verso il meglio, due studentesse entrambe con problemi relazionali risvegliano nell'uomo i fantasmi che credva aver scacciato per sempre. Un classico del genere scolastico americano con Adrian Brody che mette il suo talento d'attore al servizio del regista di "American History X".

Una volta nella vita un film di Marie-Castille Mention-Schaar (DVD 2016)
A Créteil in Francia la professoressa Anne Gueguen per motivare la sua classe propone agli studenti di sviluppare un progetto sulla resistenza e la deportazione e partecipare con esso a un concorso nazionale. I grandi temi: quello della morale, della responsabilità colletiva, della memoria sono utilizzati dalla professoressa anche per ritrovare in una scuola divisa dalle differenze (etniche, religiose, sociali, culturali) un terreno comune su cui ripartire. Ad interpretare Anne c'è la convincente Ariane Ascaride, la moglie attrice di Robert Guédiguain.

La scuola più bella del mondo un film di Luca Miniero (DVD 2015)
In una scuola media toscana un ambizioso preside che ambisce al titolo di Scuola dell'anno organizza un gemellaggio con una scuola di Accra in Ghana. Un errore di battitura di un bidello fa dicentare la cittadina africana nella ben più vicina Acerra in provincia di Napoli. Iniza un giodo degli equivoci alimentato dai movimentati rapporti che si creano all'arrivo della scolaresca campana. Molto lontano dalla graffiante commenta all'italiana, il cinema di Luca Miniero fa un grande slalom tra stereotipi e luoghi comuni salvandosi in extremis con la bravura degli interpreti.

Vado a scuola un film di Pascal Plisson (DVD 2014)
La difficoltà dell' andare a scuola è raccontata prendendo ad esempio le storie di quattro storie di bambini che in differenti luoghi del globo impiegano ore per raggiungere la classe. Jackson e Salomè percorrono due ore nelle savane del Kenya cercando di evitare i grandi elefanti; Zahira deve percorre, fortunatamente non da sola, ben tre ore nei sentieri dell'Atalnte in Marocco; Sugli altipiani della Patagonia Carlito in compagna della sorellina attraversa a cavallo 25 Km per andare a scuola; Samuel nell'India del sud raggiunge la sua classe spinto dai fratellini su una vecchia sedia a rotelle perché poliomelitico. Il diritto all'istruzione viene esemplificato in questo documentario lontano dalla retorica e dai buoni sentimenti.

Words and pictures un film di Fred Schepisi (DVD 2014)
Nel New England Jack Marcus (Clive Owen) è un ex brillante scrittore oggi dedito all'alcool e frustrato professore di letteratura conscio dei limiti di un insegnamento incapace di trasmettere la passione per la parola scritta ai giovani. L'arrivo di Dina Delsanto (Juliette Binoche) nuova professoressa di educazione artista, pittrice poco socievole e affetta da artrite reumatoide, accende una speranza nel disilluso Jack. Dall'incontro scontro tra questi due adulti amareggiati dalla vita nasce un concorso d'istituto con lo scopo di affermare cosa sia più importante la parola o l'immagine che coinvolgerà tutti gli studenti. Film insolito sulla scuola per una volta sbilanciato verso gli insegnanti e i loro problemi lavorativi e non solo.

 

 

 

Ad un clic da te