Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Mostre ed esposizioni >> L'universo (che altri chiama la biblioteca)
 

L'universo (che altri chiama la biblioteca)

1 luglio - 31 agosto 2022 - Art Corner

 

Locandina
(pdf, 764 kB)

 

Inaugurazione venerdì 1 luglio 2022 alle ore 17

Prende il titolo da uno dei più celebri incipit di Jorge Luis Borges, quello di La biblioteca di Babele, l’originale mostra di grafica che si inaugura venerdì primo luglio alle 17 presso la Biblioteca San Giorgio, negli spazi dell’Art Corner.

L’universo (che altri chiama la biblioteca), questo il titolo, propone infatti il risultato finale del laboratorio conclusivo del corso di grafica pubblicitaria tenuto da Gianni Dorigo presso l’Accademia di Design & Comunicazione “Cappiello” di Firenze.

I venti allievi di Dorigo sono stati chiamati a esprimersi producendo un elaborato grafico destinato alla promozione della lettura e della Biblioteca San Giorgio. I risultati di questa prova saranno esposti fino al 20 luglio nello spazio dell’Art Corner, ideato e coordinato dall’artista Fabio De Poli.

Da ammirare la varietà dell’ispirazione di questi giovani grafici che hanno rielaborato ognuno in base alla propria sensibilità il tema del libro, della lettura e quello della biblioteca, sia come spazio concreto sia come spazio mentale, immagine dell’infinito, secondo l’assunto borgesiano.

Tutte da collezionare anche le tante diverse cartoline di invito prodotte per l’occasione dagli allievi dell’accademia e che saranno distribuiti in biblioteca : una ragione in più per visitare la mostra, che sarà aperta fino al 20 luglio.

Questi i nomi dei giovani grafici che espongono i loro lavori: Alex Benatti, Bernardo Berni, Gaia Bettoni, Elèna Biserni, Gloria Carelli, Veronica Catelani, Veronica Comparini, Chiara D’Affronto, Caterina Guerini, Caterina Guidi, Elena Hussein, Rosita Malavenda, Fabiana Marino, Giada Pacini, Lorenza Ponzi, Elisa Puddu, Francesca Rocco, Giulia Varcasia, Marco Verona, Samanta Zingariello.

 

 

Ad un clic da te