Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Centro documentazione di Pistoia >> Attività del Centro di documentazione >> L’invenzione della frontiera. Storia dei confini materiali, politici, simbolici
 

L’invenzione della frontiera. Storia dei confini materiali, politici, simbolici

Immagine della copertina del libro

#millemotiviper

Evento #0750

Per il ciclo "L’uomo, il viaggio, le frontiere e oltre"

sabato 13 maggio 2017, ore 17.00 - Sala Bigongiari


Presentazione del libro "L'invenzione della frontiera. Storia dei confini materiali, politici, simbolici" di Federico Simonti (Odoya, 2015)
L'autore ne parla con Francesca Di Marco (filologa) e Lapo Ruffi (architetto)

in collaborazione con il Centro Documentazione di Pistoia

Viaggio e frontiera si toccano, si sovrappongono, divengono parte l’uno dell’altra. Quale immagine potrebbe descrivere meglio l’assemblaggio dello sconfinato materiale relativo alla frontiera che viene proposto in questo libro? L’ambizione è quella di dar vita a una grande cornice, metafora di una delimitazione, capace di conferire una qualche unità narrativa a storie eterogenee. Interno ed esterno, vita e sogno, opera d’arte e muro bianco, conosciuto e sconosciuto: è sempre il momento della soglia a rappresentare l’unione dell’opposto. Così come la frontiera rappresenta la figura dell’equilibrio, un contorno sfuggente e mobile, ma pur sempre in grado di bilanciare spinte di separazione ed energie di legame.
Come diceva Elias Canetti: "Uno trova la strada per casa sua soltanto se si smarrisce. E ogni volta deve scovare una nuova strada".

 

Accesso libero senza necessità di prenotazione fino ad esaurimento posti

 

Potresti leggere

Le frontiere e oltre: la rassegna bibliografica di maggio 2017

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te