Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
Sei qui: Attività >> Mostre ed esposizioni >> La felicità dei libri >> Invito all'opera
 

Invito all'opera

Invito all'opera

Libretti e vinili dai Fondi Annapaola Campori Mettel e Marcello Pagnini della Biblioteca San Giorgio

a cura di Ilaria Rabatti e Fabrizio Pancani

17 giugno -2 settembre 2023 - Atrio della Sala Dipartimenti e Sala Ippolito Desideri

In occasione della Festa Europea della Musica (21 giugno), la Biblioteca San Giorgio ospita, fino al 2 settembre, la piccola mostra dedicata all'opera lirica Invito all’opera. Articolata tra l’atrio della Sala Dipartimenti e Sala Desideri, la mostra presenta una scelta di libretti d'opera a stampa (databili per la maggior parte tra la seconda metà dell'Ottocento e la prima metà del Novecento) provenienti dalla Donazione Annapaola Campori Mettel, abbinati ad alcuni vinili appartenenti alla pregiata collezione discografica di Marcello Pagnini, donata dai familiari alla Biblioteca San Giorgio dopo la scomparsa dello studioso pistoiese. Proseguendo nel cammino di disvelamento della Donazione Mettel, che già nel 2019 aveva portato all'esposizione di una parte dei libretti musicali contenuti nel Fondo (vedi), la nuova mostra, focalizzandosi sul genere operistico, ne ripercorre cronologicamente alcune tappe salienti, da Monteverdi a Stravinsky, passando per Verdi e Donizetti; del compositore bergamasco in particolare sono esposti alcuni rari libretti come, ad esempio, quello dell’Anna Bolena donizettiana, risalente alla prima rappresentazione scaligera del 1840. Contestualmente Invito all'opera vuole essere anche un piccolo omaggio all’eclettica figura di Marcello Pagnini (anglista, semiologo e melomane), ed alla sua imponente discoteca (circa 2500 vinili di musica classica, non solo operistica) divenuta oggi il Fondo Pagnini, in corso di riordino e catalogazione presso la biblioteca.

Marcello Pagnini (Pistoia, 21 marzo 1921 – Pistoia, 29 giugno 2010) critico letterario, professore emerito di Lingua e Letteratura inglese presso l’Università di Firenze, membro dell’Accademia dei Lincei e dell’Accademia La Colombaria.

 

 

 

Ad un clic da te