Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: San Giorgio Ragazzi >> Dire & fare >> Concorsi, spettacoli e altro >> Infanzia e città >> Infanzia e città - Edizione 2018
 

Infanzia e città - Edizione 2018

 

Pistoia - Palermo: due capitali mostra, laboratori, incontri e teatro
8 settembre – 3 novembre 2018


Torna l’appuntamento con la rassegna Infanzia e città, giunta alla VI edizione. Il progetto speciale, curato dall’Associazione Teatrale Pistoiese, con Comune di Pistoia, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Regione Toscana, MiBAC e con il sostegno di Unicoop Firenze, prosegue il dialogo fecondo tra arte, spettacolo ed educazione, connesso alle dinamiche della città e del suo territorio.

L'edizione di quest'anno connette, in un ‘ideale’ incontro, le due Capitali della Cultura 2017 e 2018, Pistoia e Palermo, presentando alcune delle esperienze artistiche più significative delle due città.
Per Palermo, un piccolo focus su una delle principali artiste italiane, l’autrice e regista Emma Dante, i cui lavori sono stati molto spesso ospitati sui palcoscenici di Pistoia con gran successo di pubblico.
Per Pistoia, a fare da trait d’union, il Funaro Centro Culturale con l'incontro-spettacolo L'archivio dal vivo. Palermo Palermo: l'Artista, la Città a cura di Massimiliano Barbini, con la partecipazione di Gennaro Scarpato e Fondazione Luigi Tronci (28 settembre, ore 21).

Altri spettacoli teatrali sono in programma nella rassegna che si chiude con la messa in scena del 29 settembre di La repubblica dei bambini, titolo 'cult' scritto e diretto da Sotterraneo.

Il programma si arricchisce con gli appuntamenti curati direttamente dalla Biblioteca San Giorgio, i Servizi educativi del Comune di Pistoia, Orecchio Acerbo associazione culturale e la Rete documentaria della provincia di pistoia, a partire dalla mostra Notturni, piraterie e allunaggi (29 settembre-3 novembre 2018) che, attraverso un’attenta selezione, raccoglie alcuni dei momenti più significativi del linguaggio visivo di Gianni De Conno (1957-2017): articolata tra picturebook, manifesti, copertine e illustrazione editoriale, l’esposizione, ospitata negli spazi espositivi della biblioteca, ha l’intento di ripercorrere la carriera di un autore tra i più importanti degli ultimi decenni dell'illustrazione italiana e non solo.

La mostra rappresenta il punto di riferimento per numerose altre iniziative: dal corso di formazione Meraviglie mute: libri per immagini, possibilità per i lettori con Marcella Terrusi, autrice di Meraviglie mute. Silent book e letteratura per l'infanzia (Carocci, 2017), primo libro in Italia che tratta questo tema (6 ottobre, Biblioteca San Giorgio, ore 10-13) all’incontro fra editori, Babalibri e Carthusia,  con Francesca Archinto e Patrizia Zerbi, coordinato da Ilaria Tagliaferri di Liber (23 Ottobre, ore 16.45) a quello dedicato, come da consuetudine, al progetto Nati per leggere, Senza parole. Silent book e primi lettori nella rete, a cui parteciperanno Walter Fochesato e Manuela Trinci, e  nel corso del quale sarà presentata da Serena Marradi (Biblioteca Lamporecchio) la nuova guida bibliografica 0-6 anni curata dalla rete REDOP (3 Novembre, ore 10.30 Biblioteca San Giorgio).

Non mancheranno i consueti laboratori in biblioteca  su I grandi viaggi della fantasia curati da Orecchio Acerbo, a partire dalle suggestioni offerte dalla mostra di De Conno, le letture per i più piccoli, proposte in città con Favole a colazione (21 ottobre, ore 10) e due appuntamenti che coinvolgeranno nidi comunali, scuole dell'infanzia e areebambini: La sera dei racconti (26 ottobre, ore 21) e Le stanze parlanti: quando le emozioni raccontano (dal 22 al 27 ottobre, ore 16,30).

Da segnalare, infine, quale anticipazione della successiva manifestazione organizzata dalla Biblioteca San Giorgio “L'anno che verrà: i libri che leggeremo”, lo spettacolo Il formichiere Ernesto di e con Teresa Porcella (autrice, traduttrice, progettista editoriale, libraia), una storia in rima come un'antica ballata, dove assieme al suono degli strumenti dei giovanissimi musicisti della Scuola Mabellini e di altre scuole pistoiesi, si parlerà del valore della libertà (26 ottobre, ore 17, Biblioteca San Giorgio, ingresso libero).

 

 

Ad un clic da te