Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
Sei qui: Attività >> Incontri e conferenze >> Incontri con autori >> Archivio Incontri con gli autori >> Incontro con Vladimir Luxuria
 

Incontro con Vladimir Luxuria

Immagine tratta dal web

 

Presentazione del libro L'Italia migliore di Vladimir Luxuria

Introduzione e coordinamento a cura dello scrittore Bert D’Arragon

in collaborazione con Arcigay Pistoia

Venerdì 16 maggio 2014, ore 18 - Auditorium Terzani

Invito
(pdf, 449 Kb)

 

Sostiene Luxuria
(pdf, 512 Kb)

 

Seguirà un simbolico scambio di targhe, ufficializzato dalla stessa Vladimir Luxuria, per il gemellaggio fra il gruppo Arcigay Pistoia ed il gruppo Arcigay Siena. Nell’occasione, sarà disponibile la cartolina da collezione Sostiene Luxuria curata dalla Biblioteca San Giorgio Pistoia.

Seguirà Aperitivo, alle ore 20.00, con Vladimir Luxuria, presso il Chiosco degli Artisti, Via Antonini 2 Pistoia (all’interno del Parco Monteoliveto)

Il 17 Maggio è la “Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Bifobia e la Transfobia” promossa dall’Unione Europea dal 2007 in ricordo del giorno in cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha classificato l’omosessualità come variante naturale della sessualità umana.
L'incontro con Vladimir Luxuria fa parte del ciclo di eventi Tutti diversi con uguali diritti organizzato da Arcigay Pistoia, in collaborazione con il Comune di Pistoia e la Provincia di Pistoia e con il supporto di altre importanti realtà sul territorio, che propone una settimana di eventi per la sensibilizzazione e il contrasto all’ omofobia e alla transfobia.

 

Camilla vive in un paese di provincia. Una vita tranquilla: marito, figlio e vecchia madre malata di Alzheimer. Marianna è tutt’altro: una nota conduttrice tv, che si fa di coca e ha ottenuto il programma L’Italia migliore andando a letto con il disgustoso direttore di Italia tv, una immaginaria rete privata. In sei puntate verranno presentati altrettanti personaggi che hanno compiuto atti di eroismo. Gli ascoltatori eleggeranno con il televoto il vincitore, e questi otterrà un premio in denaro. Ma i concorrenti sono davvero degli eroi votati all’accoglimento degli altri? E Marianna è proprio solo una star tutta bizze e tic nervosi? Forse no. Forse la falsa cartomante che a Roma l’ha convinta a tornare al paese per un incontro con l’anziana madre malata non aveva torto, era uno strumento di un destino bizzarro ma necessario. C’è un dramma alle spalle di Marianna, e molti sono i colpevoli nella sua famiglia. Tornare a casa significherà confrontarsi con gli attori di quel dramma, con se stessa, con una vita che reclama un senso finale. Vladimir Luxuria sa parlare con semplicità e forza del dolore e della violenza, in un libro in cui la critica corrosiva ai vizi della società dello spettacolo si salda alla rappresentazione cristallina della femminilità violata del suo personaggio più riuscito.

Vladimir Luxuria nasce a Foggia il 24 giugno 1965. Oltre ad essere madrina di importanti manifestazioni come Mister Gay o Festival del Cinema Gay di Torino, Vladimir Luxuria non tralascia il suo impegno per i diritti civili e di cittadinanza delle persone omosessuali, impegnandosi in prima persona nei Gay Pride e sostenendo la campagna per il riconoscimento delle Unioni civili. Questa sua sensibilità sociale porta Vladimir Luxuria a collaborare con importati giornali e riviste, spaziando dalla cultura, alla politica, al costume, in una visione sempre originale e coraggiosa.
Oltre all'Italia migliore, ha al suo attivo, un altro romanzo Le favole non dette.

In occasione dell'incontro con Vladimir Luxuria la biblioteca ha realizzato la rassegna Tutti diversi con uguali diritti (versione pdf)

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te