Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: San Giorgio Ragazzi >> Dire & fare >> Incontri e conferenze >> Incontro con Patrizia Rinaldi
 

Incontro con Patrizia Rinaldi


2 marzo 2021, ore 10 - Incontro online con Patrizia Rinaldi
Riservato alle classi che hanno aderito al percorso Bullismo e cyberbullismo nell'ambito del progetto BILL Biblioteca della legalità (anno accademico 2020-2021)

Per una scrittura raffinata e intensa, suadente e precisa. Per una strada che, con fervida e operosa oculatezza, intreccia la scrittura per l’infanzia con la produzione narrativa per adulti. Per la delicatezza e la sensibilità con cui affronta temi non facili, regalandoci altresì una costante linea di sorriso e una vivida rappresentazione del mondo dei ragazzi.

Con questa motivazione, nel 2016, la giuria del Premio Andersen, il più prestigioso per la letteratura per ragazzi, ha nominato migliore scrittrice Patrizia Rinaldi, napoletana, laureata in Filosofia e specializzata in scrittura teatrale.
Scrittrice a tutto tondo di narrativa per adulti e ragazzi, ha esordito nel 1995 nella letteratura di genere per adulti.

Tra le più importanti voci della letteratura per ragazzi, Patrizia Rinaldi spazia in ogni forma narrativa, dal racconto lungo ai romanzi alla graphic novel. Dopo il titolo di migliore scrittrice, il Premio Andersen incorona La compagnia dei soli, (di cui poi è uscito anche il sequel Il regno dei disertori) scritto da Patrizia Rinaldi e illustrato da Marco Paci, (Sinnos 2017), come vincitore del Premio Andersen Miglior Fumetto 2017, con la seguente motivazione: «Per una storia di solitudini, destini e soprattutto libertà, dove spazio e tempo si piegano di fronte all’intensità di testo e immagini. Per le illustrazioni visionarie, capaci di restituire al lettore le atmosfere claustrofobiche tanto del vulcano quanto della contingenza bellica. Per la perfetta fusione dei linguaggi e per l’equilibrio tra reale e immaginifico, che qui trovano giusta sintesi nella forma del fumetto». Con La compagnia dei soli Patrizia Rinaldi e Marco Paci porgono ai ragazzi una storia sulla forza della ribellione e sulla responsabilità della speranza. Non è la prima graphic novel per Rinaldi, che aveva già scritto Adesso scappa, sempre per Sinnos, illustrata da Marta Baroni, in cui racconta una storia di violenza e bullismo, ma anche di coraggio, di crescita e soprattutto di sentimenti.

Tra le altre opere per ragazzi, ricordiamo: Un grande spettacolo (Lapis 2017), Federico il pazzo, vincitore del premio Leggimi Forte 2015 e finalista al premio Andersen 2015 (Sinnos 2014), Mare Giallo (Sinnos 2012), Rock Sentimentale (El 2011), Piano Forte (Sinnos 2009).

L'ultimo romanzo Hai la mia parola - ambientato in una Sardegna del XVIII secolo assoggettata al dominio spagnolo - è una storia di avventura, quasi un giallo che sconfina nella fiaba e nel romanzo storico.
La storia narra di due sorelle la maggiore, Mariagabriela dolce e bellissima e Nera, la ribelle, maltrattata,  soprannominata la zoppa, che trova conforto nella lettura ed è l'unica nel paese dove vive che sa leggere e scrivere. L'amata sorella viene scelta da uno spietato visconte per dargli dei figli, ma si ribella e viene imprigionata. Convinta che sia riuscita a scappare, Nera va a cercarla con un amico. E nel loro girovagare fa della sua passione un mestiere e diventa un'abile cantastorie.
Narrato in prima persona, con un ritmo serrato e diversi colpi di scena, questo romanzo è una dichiarazione d'amore per le parole tutte: quelle dette, e quelle scritte e lette...
L'opera è è finalista per la sezione Scuola secondaria di primo gradio del Premio Letterario ragazzi di Cento.

 

Patrizia Rinaldi esordisce nella narrativa per adulti nel 1995 con  “Il commissario Gargiulo”, proseguendo poi all'interno del filone giallo con la serie dedicata al commissario Martusciello, la sovrintendente Blanca e l’ispettore Liguori, ambientata a Pozzuoli: “Napoli-Pozzuoli Uscita 14” nel 2007 per Flaccovio; Blanca nel 2009 ancora con Flaccovio (poi E/O 2013) ; “Tre, numero imperfetto” per E/O nel 2012.
Presso questa stessa  casa editrice ha poi pubblicato successivamente gli altri suoi romanzi.Dal 2010 e per diversi anni, a lato della sua attività di scrittrice, Patrizia Rinaldi ha partecipato a diversi progetti letterari presso l’Istituto penale minorile di Nisida. Nel 2016 è l'ideatrice, per la casa editrice Sinnos, di “Centrifuga”,  un progetto che  raccoglie i racconti di un collettivo di scrittori, appassionati e battaglieri, che rovesciano gli stereotipi sulla periferia con commozione e divertimento. Per saperne di più si può leggere anche l'intervista realizzata in occasione dell'uscita del volume La danza dei veleni

 

Ad un clic da te