Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Mostre ed esposizioni >> Archivio Mostre ed esposizioni >> In a sentimental mood: ricordo di Duke Ellington
 

In a sentimental mood: ricordo di Duke Ellington

Duke Ellington

20 agosto - 10 settembre 2014 - Vetrine espositive

Mostra documentaria sulla 13° edizione del Serravalle Jazz: fotografie, libri, riviste, strumenti musicali

a cura di Maurizio Tuci

in collaborazione con Simona Polvani e Luigi Tronci

 

Invito
(pdf, 219 Kb)

 

“In a sentimental mood”, che dà il titolo anche alla tredicesima edizione del Serravalle Jazz (24, 25, 26 agosto, Serravalle Pistoiese), è uno dei più celebri brani di Duke Ellington, che compose e registrò con la sua orchestra nel 1935, per poi divenire uno tra gli standard più eseguiti, con versioni, per citarne solo alcune, di Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan, Bill Evans, Stan Getz, Django Reinhardt, Benny Goodman, Billy Joel, Dexter Gordon, Sonny Rollins e perfino di Daniel Barenboim.
Un brano che sintetizza in modo incisivo il percorso della creazione artistica del Duca, che il festival intende celebrare nell’anniversario dei quaranta anni dalla scomparsa, non solo per il contributo eccezionale di Ellington alla storia della musica jazz, ma anche per il legame originario che lega il festival al grande musicista statunitense. Il Serravalle Jazz è stato fondato, infatti, in seguito all’esecuzione di una suite dei Concerti Sacri di Ellington da parte delle Barga Jazz Big Band anel borgo di Serravalle Pistoiese, nel 2001, evento considerato da sempre come il numero zero del festival pistoiese.

La mostra, attraverso una serie di fotografie di grande formato, dischi, riviste, libri e strumenti musicali d’epoca, da una parte rievoca la figura leggendaria di Ellington e dei suoi collaboratori, primo fra tutti Billy Strayhorn, cogliendone l’aspetto di innovatore e precursore con le proprie linee armoniche di molte delle più importanti rivoluzioni della musica jazz; dall’altra presenta i musicisti protagonisti della tredicesima edizione del Serravalle Jazz, in particolare Paolo Fresu, la Barga Jazz Big Band, Dave Liebman, Daniel Humair, Maurizio Giammarco, Renato Sellani, Fabio Morgera, Stefano Onorati, Romano Pratesi, Ares Tavolazzi, Mario Raja, Alessandro Fabbri.

Sotto ai ritratti di Ellington e degli artisti del festival, campeggeranno riviste d’epoca italiane e straniere, come Musica Jazz e Jazz Magazine, aperte su saggi dedicati a Duke Ellington, Paolo Fresu agli esordi, Dave Liebman, Maurizio Giammarco, edizioni rare di volumi emblematici della storia del jazz, come i libri di grandi maestri della fotografia, quali William Claxton con il suo “Jazz Seen" e Herman Leonard con “The eye of Jazz”, o la monografia ellingtoniana “Duke Ellington” di Vittorio Franchini. Faranno bella mostra di sé numerosi dischi 33 giri di Ellington, con le loro smaglianti copertine, tra cui “Flaming Youth” (1927-1929, RCA Victor, pubblicato 1965), “Pretty Woman”(1969), “Blues in Orbit” (Columbia, 1958), i famosi album doppi “The Carnegie Hall Concerts” sui concerti eseguiti dal 1943 al 1947 a New York, il live del “Second Sacred Concert” (Prestige, 1968) e la gigantesca opera sugli anni ’30 di Ellington pubblicata dalla CBS.

Inossidabili strumenti d’epoca, tra cui alcuni trombe, tromboni, clarinetti e una singolare batteria degli anni ’50, messi a disposizione dalla Banda Borgognoni, completeranno l’esposizione.

Durante tutto il periodo della mostra, nell’atrio della Biblioteca, sarà diffusa musica di Duke Ellington, più che un sottofondo, un invito all’ascolto.

Con documenti e musica, l’esposizione compone l’istantanea di un artista jazz che ha fatto epoca, portando il visitatore a immergersi nell’atmosfera effervescente della tredicesima edizione del Serravalle Jazz, in quel particolare sentimental mood ispirato da Ellington.

 

Inaugurazione mostra: mercoledì 20 agosto, ore 17,00

 

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te