Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Il potere del riposo. Ottenere di più, lavorando di meno
 

Il potere del riposo. Ottenere di più, lavorando di meno

 

Quando si parla di ozio, il riferimento è all’otium romano, che circoscriveva un tempo libero da impegni, lavorativi, politici, militari o religiosi, contrapposto a negotium che significava invece occupazione. Quella che oggi diventa una riscoperta importante, una volta era considerazione evidente, frutto di buon senso e di osservazione: tutto nella vita segue due fasi, una attiva e una ricettiva; un momento, o una stagione, per crescere ed espandersi e una per ritirarsi e riposare, indispensabile per ritemprare le energie per una successiva ripresa del ciclo produttivo. Il sistema attuale è invece da considerarsi più a prova di macchine che di individui: il ritmo frenetico del nostro stile di vita non ci è connaturato. Per questo motivo ci genera stress eccessivo e inutile, malumore e agitazione. ll peggio è che non ci lascia l’opportunità di scoprire e attivare quelle potenzialità intangibili indispensabili per svolgere compiti che richiedono creatività, intuizione e ispirazione. Ritrovare la connessione con chi siamo davvero e prenderci del tempo per farlo è quello che suggerisce questo prezioso saggio: fermarsi e prendersi degli spazi per guardare le nuvole, parlare di inezie e passeggiare senza meta, sono queste le azioni da segnare nelle nostre fitte agende di impegni. Solo prendendo appuntamento con noi stessi possiamo migliorare la qualità della vita personale e professionale.

 

 

Ad un clic da te