Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
 

Il pericolo della fuga

Ascoltami bene, allora: il dormitorio è adibito esclusivamente al riposo. Hai capito? Qui non giocherai con nessuno, nessuno ti inseguirà per divertirsi. Non vedrai nessuno nascondersi né prendersi, anche per scherzo, a cuscinate. Qui i mobili sono preziosi, soprattutto i letti che sono estremamente fragili. Un solo contatto un po' violento può rompere uno dei divisori, e un letto rotto equivale all'espulsione.

- L'espulsione? Cos'è?

- Sparisci e non ti si vede più.

(Yves Grevet, Méto. La casa) 

Méto è uno dei ragazzi che vivono nella Casa, un edificio situato su un'isola all'interno del quale la vita di una sessantina di giovani è rigorosamente controllata da un gruppo di Cesari; la disciplina è ferrea, le attività quotidiane sono organizzate nei minimi dettagli e non c'è spazio né per il tempo libero, né per pensare. Ogni errore, ogni dimostrazione di curiosità verso un'esistenza inquadrata secondo regole che vengono applicate senza spiegazioni, sono puniti con provvedimenti violenti e crudeli.
Da dove vengono i ragazzi che abitano la Casa? Quanti anni hanno veramente? Che ne sarà di loro una volta divenuti adulti? Che fine fanno i ragazzi che spariscono misteriosamente? Chi sono quegli esseri orrendi che di notte si aggirano tra i letti degli abitanti della Casa? Queste e altre domande tormentano Méto, che vuole vederci chiaro; il suo percorso formativo all'interno dela Casa è quasi terminato, non sa quale progetto abbiano in mente i Cesari, ma è sicuro che non sarà niente di buono. Méto vuole fuggire, ma prima di poterlo fare vuole capire come funziona la Casa e chi è a capo di tutto ciò. Poi scapperà e uscirà fuori, alla ricerca di un mondo migliore di quello conosciuto finora, e di risposte sul suo passato.

La trilogia di Méto scritta da Yves Grevet rientra nel genere dei romanzi distopici, che narrano storie ambientate in mondi immaginati, nei quali le persone sono costrette a vivere secondo un rigido codice di comportamento che limita ogni tipo di iniziativa personale. I protagonisti sono ragazzi e ragazze che cercano di sovvertire l'ordine dominante, la loro ribellione li porta spesso a combattere con l'unico obiettivo di distruggere ciò che hanno di fronte, senza avere in mente l'idea di ricostruire una realtà migliore.
Forse, però, la sola cosa importante non è la propria salvezza, non è fuggire senza farsi coinvolgere in un desiderio di cambiamento sociale. Katniss, Méto, Connor e gli altri giovani eroi delle storie di seguito proposte, si ribellano al sistema che intende controllare l'energia e la voglia di libertà tipiche dell'essere adolescenti; il finale delle loro avventure è a volte ambiguo e amaro, altre è aperto e lascia intravedere la speranza di poter vivere in una realtà migliore di quella che cercano di annientare.

La dichiarazione, di Gemma Malley, Salani, 2008
Anno 2140. L’umanità ha sconfitto la morte, chiunque può scegliere di vivere in eterno firmando la Dichiarazione, con la quale si impegna a non mettere al mondo figli. I bambini generati vengono chiusi nelle Case di Eccedenza. Qui vive Anna, convinta che l’unico mondo possibile sia quello che lei conosce. Cambierà idea quando incontrerà Peter

Unwind, di Neal Shusterman, Piemme, 2010
In una società in cui i corpi degli adolescenti possono essere smembrati per impiantare gli organi in altre persone, Connor, Lev e Risa vogliono scampare al destino di morte che li attende e combattono contro l’ordine prestabilito.

1984, di George Orwell, Mondadori, 2010
Il Grande Fratello controlla incessantemente la popolazione di Oceania. A nessuno è permesso andare contro il regime, così Winston e Julia, due dissidenti, verranno catturati, torturati e, tramite il lavaggio del cervello, reinseriti nella comunità come ferventi sostenitori del governo.

Non lasciarmi, di Kazuo Ishiguro, Einaudi, 2006
Kathy, Tommy e Ruth sono donatori, ovvero cloni umani creati in laboratorio che saranno impiegati per curare le persone malate. I tre vivono sperando che il momento della donazione arrivi il più tardi possibile, ma Ruth morirà e Kathy e Tommy cercheranno di vivere intensamente il loro amore sognando una vita il più possibile “normale”.

La trilogia di Hunger games, di Suzanne Collins, Mondadori, 2009-2012
Quando Katniss si offrirà volontaria per partecipare ai terribili “Hunger games”, inizierà per lei un’avventura che, oltre ad essere un crudele gioco di sopravvivenza, sarà una lotta contro il regime che affama il popolo, negando ogni tipo di libertà e punendo chiunque si ribelli.

I fuochi di Tegel, di Fabio Geda, Marco Magnone, Mondadori, 2015
Un misterioso virus ha ucciso tutti gli adulti di Berlino. Gli unici superstiti sono i ragazzi e le ragazze ancora adolescenti; tra loro, Chirsta e Jacob vanno alla ricerca di Theo, un bambino rapito dal gruppo di sbandati che occupa l’aeroporto di Tegel.
Il libro è il primo della saga "Berlin".

Méto. La casa, di Yves Grevet, Sonda, 2010
Sessantaquattro ragazzi vivono nella Casa, la loro vita segue una rigida disciplina. Non conoscono niente del loro passato, nono conoscono il significato della parola “famiglia”. Uno di loro, Méto, li coinvolgerà nella rivolta contro il sistema e li condurrà fuori dalla Casa, alla ricerca di un altro mondo nel quale vivere e di risposte alle domande che tormentano lui e gli altri adolescenti.
La saga prosegue con L'isola e Il mondo

La fuga, di Patrick Ness, Mondadori, 2015
E' possibile vivere in un mondo in cui tutti sentono i pensieri degli altri, generando un Rumore, un caos, continuo? Todd ha tredici anni e quando scopre che sotto il Rumore esiste uno spazio nel quale ritagliarsi un po' di libertà, decide di fuggire alla ricerca di una spiegazione per quella realtà in cui è costretto a vivere.
La saga continua con Il nemico, La guerra.

The giver, di Lois Lowry, Giunti, 2010
A dodici anni Jonas diventa il custode delle memorie del passato, all'interno di una società in cui ogni emozione ed ogni libertà di scelta sono state abolite. Quando il ragazzo saprà dell'esistenza di un Altrove in cui gli uomini conoscono i sentimenti e sperimentano la gioia, l'amore e anche il dolore, deciderà di fuggire.
Dopo "The giver", la storia continua con La rivincita, Il messaggero, Il figlio.

Maze runner. Il labirinto, di James Dashner, Fanucci, 2014
Thomas si ritrova nella Radura, assieme ad altri ragazzi. Non sa perché ci sia finito, sa però che deve scappare. Dovrà affrontare il Labirinto e le terribili creature che lo abitano, e dovrà scontrarsi con chi governa quella realtà per lui incomprensibile.
La saga di Maze runner prosegue con La fuga e La rivelazione; La mutazione e Il codice sono i suoi prequels.

Four, di Veronica Roth, De Agostini, 2015
Divenuto adulto, Tobias entra a far parte della fazione degli Intrepidi e ben presto diventa abile e coraggioso. L'arrivo di Beatrice lo costringerà a ripensare gli ideali nei quali finora aveva creduto ciecamente.
Il libro è il prequel della serie di "Divergent" di Veronica Roth.

Divergent, di Veronica Roth, De Agostini, 2014
In una Chicago distopica, tutti devono decidere a quale gruppo appartenere tra quelli esistenti. Beatrice, però non risulta adatta a nessuno di questi; lei è “divergente” e pericolosa per la sicurezza del sistema. Si nasconderà tra gli Intrepidi, sperando di non venire scoperta.
Le sue avventure continuano in Insurgent e Allegiant.

Solo per sempre tua, di Louise O'Neill, Hotspot, 2016
Freida e Isabel sono due delle tante ragazze che frequentano la scuola per imparare ad essere ottime mogli e donne affascinanti. Chi non è giudicata bella o non appare curata nell’aspetto fisico, rischia di non essere scelta da nessun uomo e andrà incontro a un destino orribile.

Legend, di Marie Lu, Piemme, 2013
In un'America post-apocalittica, June vive in una famiglia benestante ed eccelle negli studi. Quando suo fratello verrà ucciso e lei conoscerà Day, le sue certezze sul mondo nel quale ha finora vissuto, cadranno.
La storia di June e Day prosegue in Prodigy e Champion.

Il pianeta di Standish, di Sally Gardner, Feltrinelli, 2013
Standish vive nella Zona Sette, l’area dove sono confinati i dissidenti. Quando il suo unico amico scomparirà, il ragazzo partirà alla sua ricerca, deciso ad affrontare il regime a testa alta in nome del suo desiderio di libertà.

The Program, di Suzanne Young, De Agostini, 2015
Sloane vive in una società che cura la depressione resettando la memoria, nel tentativo di tenere sotto controllo i suicidi tra gli adolescenti. Lei stessa si sente controllata e non può permettersi di cedere alle emozioni e allo sconforto, nemmeno quando suo fratello morirà e il suo fidanzato si ammalerà.

Scarica la rassegna
       (pdf, 1,39 Mb)

 

Ad un clic da te