Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Il film consigliato
 

Il film consigliato

Immagine tratta dal film

"Fantozzi" di Luciano Salce

"Ma caro Fantozzi, è solo questione di intendersi, di terminologia. Lei dice "padroni" e io "datori di lavoro", lei dice "sfruttatori" e io dico "benestanti", lei dice "morti di fame" e io "classe meno abbiente". Ma per il resto la penso esattamente come lei..."

Questo scambio di battute tra il il megadirettore galattico e il suo sottoposto ragionier Ugo Fantozzi ci porta dentro una lotta di classe destinata a rientrare con un semplice aggiustamento di terminologia. E proprio il linguaggio sarà un elemento caratterizzante del personaggio di Fantozzi. Nato dalle scenette che un giovane Paolo Villaggio, impiegato all'Italsider di Genova, racconta ai suoi colleghi, Ugo Fantozzi, diventa protagonista di alcune puntate sull'Europeo e poi di una serie di libri venduti in moltissime copie, prima di esser il protagonista del film del 1975 diretto da Luciano Salce. Fantozzi si sveglia ogni mattina alla solita ora, prende letteralmente al volo il tram per andare in ufficio, fa continue avances alla collega, la signorina Silvani, partecipa a partite di calcio, feste e vacanze di lavoro che si trasformano in umilianti esperienze di vita e finisce col rientrare nel focolare domestico accolto dalla mosochista moglie Pina e dalla "spaventosa" figlia Mariangela. Il ragioniere più famoso d'Italia è lo specchio perfetto di un'Italia che cerca leggerezza in un decennio non così lieve. La commedia satirica di Salce, ambientata nel mondo impiegatizio, fatto di scrivanie certo e non di catene di montaggio, diventa comunque a suo modo politica. Attraverso l'uso dell'iperbole, viene fuori la vita grigia dell'impiegato medio, immerso nelle quotidiane ingiustizie, nei miserevoli rituali, nelle virili goliardie, dove i tentativi di ribellione vengono immediatamente stoppati. Narrato dalla voce dello stesso protagonista il racconto é deformato dalla sua alienata vita, in cui la famosa nuvola della sfiga non lo abbandona un minuto. Dopo questo primo episodio, il personaggio di Fantozzi torna in altri nove film, fino all'ultimo del 1999 "Fantozzi 2000 - La clonazione", adattandosi  ai costumi degli italiani, passando dalla commedia all'italiana all'estetica del cinepanettone, impreziosito sempre dall'intelligente comicità di Paolo Villaggio.

László Krasznahorkai

Leggi l'articolo completo: testo copiato da http://www.indie-eye.it/cinema/recensioni/satantango-di-bela-tarr-ungheria-1994.htmlLászló Krasznahorkai
László Krasznahorkai

Leggi l'articolo completo: testo copiato da http://www.indie-eye.it/cinema/recensioni/satantango-di-bela-tarr-ungheria-1994.html
László Krasznahorkai

Leggi l'articolo completo: testo copiato da http://www.indie-eye.it/cinema/recensioni/satantango-di-bela-tarr-ungheria-1994.htm

Pietro (bibliotecario, Biblioteca San Giorgio)

 

 

Archivio dei film consigliati

 

Ad un clic da te