Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

Gennaio 2015

Cinema bambini

sabato 10 gennaio, ore 17
Il monello (1921), di Charlie Chaplin. Da 7 anni, con i genitori. Film muto
Si tratta del primo lungometraggio di Chaplin. Grande successo d'epoca che mantiene tuttora inalterato il suo valore artistico, tanto da essere ritenuto uno dei massimi capolavori del cinema di Chaplin.

sabato 23 gennaio, ore 17
La gabbianella e il gatto (2002), Italia, 1998, Enzo D'Alò (75') Animazione
Rimasta intrappolata in una distesa di petrolio nei Mari del Nord, la gabbiana Kengah riesce a trascinarsi fino al terrazzo di una casa dove un grosso gatto nero, Zorba, sta dormendo. La gabbiana morente deposita il suo uovo e lo affida al gatto facendosi promettere che non lo mangerà, che farà nascere il suo piccolo, che se ne occuperà e gli insegnerà a volare. Non sarà facile mantenere l'ultima promessa, soprattutto perché la gabbianella Fortunella, detta Fifi, si crede un micio... Tratto dal racconto Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare (1996) di Luis Sepúlveda, è il secondo lungometraggio di animazione di E. D'Alò dopo La freccia azzurra.

sabato 31 gennaio, ore 17.
Il brutto anatroccolo (2003). Animazione
Basato sull'omonima fiaba di Christian Andersen. Una gallina dà alla luce un gruppo di pulcini, di cui uno purtroppo è diverso e più brutto dagli altri. La madre si arrabbia e lo allontana con gesti sgarbati. Il piccolo si sente solo ed emarginato; in seguito ad una tromba d'aria, la madre si trova separata dai suoi pulcini, in balia della corrente di un fiume che porta ad una cascata. Il coraggioso anatroccolo sfida la sorte e decide di salvare i fratelli. Una volta riportati tutti i pulcini sani e salvi a riva (usa un mantice come imbarcazione), la madre adotta anche lui nella sua nidiata.

 

Cinema ragazzi

martedì 13 gennaio, ore 17
L’estate di Kikujiro (1999), di Takeshi Kitano (116') Commedia
È estate e Masao si sta annoiando. Il bambino abita a Tokyo con sua nonna che lavora tutto il giorno. I suoi amici sono partiti per le vacanze e il campo da pallone dove gioca con i suoi amici è deserto. Grazie ad un'amica di sua nonna, Masao incontra Kikujiro, un cinquantenne duro con il quale va alla ricerca della madre che non conosce e che vive vicino al mare. Kikujiro ha qualche difetto e sicuramente non è la persona adatta per accompagnare Masao nel viaggio, ma non può dirgli di no.

martedì 20 gennaio, ore 17
Central do Brasil (1998), regia di Walter Salles (115') Drammatico
Il documentarista Salles, al suo 2° lungometraggio dopo Tierra extranjera (1995), comincia nel prologo a Rio de Janeiro a prendere le distanze dalla realtà miserrima e disperata in cui vivono Dora (F. Montenegro) e il piccolo Josué (V. de Oliveira) e di cui sullo schermo giungono immagini fredde, quasi scarnificate. Quando comincia il viaggio da Rio verso il Nordest alla ricerca dell'introvabile padre di Josué “più che il territorio del Brasile, sembra che i due ne attraversino l'anima” (Roberto Escobar). Durante il viaggio – che per la donna è anche il percorso verso la riconquista di una coscienza e una dignità perdute – il film acquista, insieme, lo spessore di un rapporto sociologico e la dolcezza di una favola. L'odierna realtà del Brasile povero e del Nordest è più dura. 5 premi internazionali tra cui l'Orso d'oro a Berlino e il Golden Globe.

 

Giornata della memoria

martedì 27 gennaio 2015, ore 16.30
Storia di una ladra di libri (2014), di Brian Percival (130') Drammatico
Germania, Seconda Guerra Mondiale. Liesel impara a leggere grazie al suo padre adottivo e la sua passione per i libri aumenta dopo la conoscenza di Max, un giovane ebreo che i suoi genitori nascondono nello scantinato.

giovedì 29 gennaio 2015, ore 17
Arrivederci ragazzi, di Louise Malle (104') Drammatico
Francia, 1944. La vita in un collegiio scorre tranquilla, fino all'arrivo di Jean, un ragazzo ebreo che sfugge alla persecuzione nazista.

 

 

 

Ad un clic da te