Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.
Sei qui: Attività >> Eventi speciali >> Feste del cane e del gatto
 

Feste del cane e del gatto

immagine tratta dalla piattaforma Unsplash


In collaborazione con Gli Amici della San Giorgio

Come per la donna, il papà, la mamma, gli innamorati ed i nonni, esiste un'occasione per festeggiare i nostri amici pelosi a quattro zampe.
L’idea comune è che queste feste in biblioteca debbano essere innanzitutto giornate di sensibilizzazione nei confronti delle tematica dell'adozione dei cuccioli abbandonati e la tutela dei diritti degli animali.
Momenti conviviali animati da giochi, letture, contest da vivere serenamente insieme ai propri fidati amici animali.

In Italia la festa del gatto si celebra il 17 febbraio mentre quella del cane il 28 aprile
Perché queste date?
La Festa Nazionale del Gatto ricorre il 17 febbraio ed è nata nel 1990. La giornalista gattofila Claudia Angeletti propose un referendum tra i lettori della rivista "Tuttogatto" per stabilire il giorno da dedicare a questi animali. La proposta vincitrice fu quella della signora Oriella Del Col che così motivò la sua idea nel proporre questa data che racchiude molteplici significati:
-febbraio è il mese del segno zodiacale dell'Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole
-tra i detti popolari febbraio veniva definito “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia
-il numero 17, nella nostra tradizione è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che, in tempi passati, è stata riservata al gatto
-la sinistra fama del 17 è determinata dall'anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”. Non così per il gatto che, per leggenda, può affermare di essere vissuto vantando la possibilità di altre vite
-il 17 diventa quindi “1 vita per 7 volte”

La Festa del Cane invece cade nel giorno della liberazione dei Beagle di Green Hill, un successo senza precedenti nel panorama delle battaglie antivivisezione sostenute dagli animalisti di tutto il mondo. Una vittoria importante quella contro l’organizzazione, che allevava animali destinati alla sperimentazione in laboratorio, al fine di testare farmaci, pesticidi ed altri prodotti chimici altamente nocivi. Più di duemila esemplari sono stati letteralmente salvati con l’ultima sentenza della Corte di Cassazione, cifre che val la pena di evidenziare, ma soprattutto ricordare con un’apposita giornata. Così a dispetto delle altre date proposte, tra cui spiccavano il primo Dicembre, per la costellazione del Cane Maggiore, il 30 Aprile, compleanno di Pluto, ed il 3 Novembre, per la missione della cagnetta Laika nello spazio, la data della liberazione dei Beagle, ha raccolto maggiore consenso.

 

Le feste organizzate alla San Giorgio

Il gatto, il gatto, il gatto... o il cane? (27 aprile 2019)

Miao per tutti (16 febbraio 2019)

Festa del cane (28 aprile 2018)

Coccole e croccantini (17 febbraio 2018)

Cane non morde riccio (28 aprile 2017)

Gatta ci cova (17 febbraio 2017)

Il mio cane e altri animali (21 aprile 2016)

Tre volte gatto (17 febbraio 2016)

Siamo del gatto (17 febbraio 2015)

Io ti MIAO (20 febbraio 2014)

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te