Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Incontri e conferenze >> Leggere, raccontare, incontrarsi... >> Dante viaggiatore d’Appennino
 

Dante viaggiatore d’Appennino

giovedì 13 ottobre, ore 17 - Biblioteca Forteguerriana

Presentazione del libro "Dante viaggiatore d’ Appennino. Atti delle giornate di studio. Panico (Marzabotto), 10 luglio 2021, Sambuca Pistoiese, 11 luglio 2021" a cura di Renzo Zagnoni (Gruppo di studi Alta Valle del Reno, Comune della Sambuca Pistoiese, 2022)

Intervengono Giuliano Pinto, Elena Vannucchi e Renzo Zagnoni

Nel volume sono pubblicati gli atti del convegno dedicato a Dante in occasione dei settecento anni dalla morte, organizzato a partire da alcune nuove ricerche condotte, da una prospettiva prevalentemente storica, da Elena Vannucchi e Renzo Zagnoni a proposito di tre personaggi danteschi che ebbero a che fare con la montagna fra Bologna e Pistoia. Il primo è Vanni Fucci, il ladro alla “sagrestia delli belli arredi”, che dopo le sue malefatte pistoiesi si rifugiò tra gli Appennini, dove continuò la sua vita scellerata. Il secondo è il conte Alessandro degli Alberti, il traditore punito da Dante insieme al fratello Napoleone nella Caina. Chiude la serie Capuana di Panico, discendente da una delle maggiori famiglie signorili della montagna bolognese, che fu seconda moglie di Ugolino della Gherardesca e nipote dell’arcivescovo Ruggeri. A questo denso nucleo tematico, che lega l’opera dantesca al valico fra Toscana ed Emilia, si sono aggiunti altri interessanti saggi che rinsaldano il legame tra Dante e questa parte dell’Appennino. Il libro è il quattordicesimo della nuova serie della collana Storia e ricerca sul campo fra Emilia e Toscana.

 

Ad un clic da te