Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Confessioni di una vittima dello shopping
 

Confessioni di una vittima dello shopping

 

Un romanzo dark e realistico che affronta un tema universale: il potere travolgente del consumismo capace di far mutare l’identità stessa di una persona. La protagonista è una donna che racconta la propria storia: si chiama Kayo, è sposata con il fidanzato del liceo che le è stato presentato dall’amica Tomoko. Kayo è felice di iniziare l’avventura di moglie, casalinga e madre accanto ad un uomo come lui, anonimo e arrivista, il cui lavoro in una banca americana permetterà alla famiglia una crescita economica costante e un’esistenza agiata per i due figli. Un giorno Kayo incontra di nuovo la sua vecchia compagna di scuola Tomoko che è diventata ancora più bella, sexy e raffinata, avvolta dal fascinoso mistero di una vita che sembra fluttuare tra lusso e amanti, Tomoko la trascina a fare shopping. Kayo viene così introdotta in un «club» molto particolare, «il club delle amanti della bellezza», composto da signore ossessionate dalla moda, dai vestiti, dai gioielli, da tutto ciò che i soldi possono comprare per assicurarsi la seduzione, lo charme, il rispetto sociale. La donna, i cui desideri sembrano anestetizzati dalla quotidianità ripetitiva, dalle soffocanti consuetudini di un’esistenza ordinaria, si costruisce così una nuova identità fatta di abiti e accessori costosi e meravigliosi e scivola in una drammatica dipendenza. Gli acquisti diventano sempre più compulsivi e presto sembrano prosciugare ogni risorsa, finché la donna non è costretta a prostituirsi per guadagnare ciò che le serve. Tutto fila liscio finché il marito non scopre la sua doppia vita, preludio ad un tragico epilogo. Il libro, tutt’altro che frivolo, è una denuncia del consumismo ambientata in Giappone che offre stimoli di riflessione al lettore.

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te