Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Servizi >> Lettura e prestito >> Come funziona il prestito
 

Come funziona il prestito

Alcuni utenti al banco dei dipartimenti

Registrazione del prestito

La registrazione del prestito avviene a cura dell'operatore al cospetto dell'utente che è chiamato a verificare la correttezza della registrazione e la corrispondenza dello stato dei suoi effettivi prestiti con quella registrata sul data-base della biblioteca. Per poter accedere al servizio è necessario essere in regola con le restituzione dei libri eventualmente già detenuti in prestito e presentare la Tessera personale di iscrizione alla biblioteca (o ad altra biblioteca della Provincia di Pistoia) o un documento di identità.

In presenza di code, l'operatore dà priorità agli utenti provvisti di tessera, garantendo al termine della coda l'accesso al prestito a coloro che non hanno con sé la tessera, in modo tale da non penalizzare gli altri utenti con il rallentamento delle operazioni necessario al recupero dei dati mancanti.

L'utente ha facoltà di richiedere gratuitamente la stampa dello scadenzario dei prestiti risultanti a suo nome sulla base dati, a titolo di promemoria e a garanzia della correttezza e completezza delle registrazioni.

Persone anziane e coloro che, per disabilità permanenti o prolungate, non possono recarsi in biblioteca, possono usufruire del servizio di Prestito a domicilio.

Sono disponibili tre postazioni Autoprestito, in cui si possono svolgere in autonomia le principali operazioni del banco prestito: prendere libri o altri materiali in prestito; restituire i prestiti in corso; controllare lo stato della tessera.

Delega per il ritiro dei materiali

L'utente impossibilitato a recarsi in biblioteca per ritirare i documenti che desidera prendere in prestito può incaricare dell'operazione una persona di sua fiducia, compilando la delega per il ritiro del materiale documentario (versione pdf, 54,5 Kb), che dovrà essere mostrata al personale della biblioteca insieme a un documento di identità e alla tessera del delegante (o una loro fotocopia).

Non è possibile utilizzare tessere di altri utenti, se non accompagnata da regolare delega. Unica eccezione: i genitori di bambini e ragazzi fino a 15 anni di età non compiuti possono utilizzare la tessera dei propri figli, anche in assenza di questi, limitatamente al prestito di libri o altri documenti della San Giorgio Ragazzi.

 

Quanti e quali materiali si possono prendere in prestito?

È possibile prendere in prestito:

- 15 libri

- 5 cd audio

- 5 dvd

- 5 audiolibri

- 5 numeri di periodici correnti

- 3 documenti provenienti dallle biblioteche toscane aderenti al progetto "Libri in rete", attraverso il servizio di Prestito interbibliotecario e fornitura documenti

- 3 documenti provenienti da biblioteche nazionali ed internazionali, attraverso il servizio di Prestito interbibliotecario e fornitura documenti

Si possono registrare i prestiti presso qualsiasi postazione presente ai piani della biblioteca, o nella zona ragazzi. Per la sola restituzione è disponibile anche la postazione presente nell'atrio della biblioteca. Al momento della registrazione è opportuno controllare che i documenti presi in prestito siano in buono stato, altrimenti devono essere segnalati al bibliotecario gli eventuali danni.

Gli insegnanti di ogni ordine e grado possono richiedere prestiti speciali ad uso didattico, per ogni classe loro assegnata (vedi)

 

 

Documenti esclusi dal prestito

- libri pubblicati da oltre 80 anni

- libri con collocazione C/

- libri del Fondo Piero e Elena Bigongiari collocati nella Sala Piero Bigongiari

- quotidiani

- l'ultimo numero dei periodici correnti e i periodici di particolare pregio e valore bibliografico

- cd e dvd pubblicati da meno di 18 mesi, nel rispetto delle Nuove norme di tutela del diritto d'autore

- tutte quelle opere che, per il loro stato di conservazione, la biblioteca ritiene di non prestare per preservarle da un ulteriore deterioramento.

 

Quanto dura il prestito?

- 30 giorni per i libri e gli audiolibri

- 7 giorni per gli audiovisivi, le risorse elettroniche e i periodici

In relazione a specifiche iniziative quali eventi, concorsi, selezioni, ecc. possono essere previsti periodi di prestito diversi rispetto a quelli usuali.

 

Rinnovo del prestito

Se nel frattempo nessun altro li ha prenotati, entro gli ultimi 3 giorni di validità del prestito è possibile prorogare il prestito dei materiali per un ulteriore periodo (30 giorni per libri e audiolibri, 7 giorni per audiovisivi e risorse elettroniche), richiedendolo a un qualsiasi sportello della biblioteca, anche senza presentare fisicamente i documenti di cui si richiede il rinnovo.

È possibile richiedere il rinnovo del prestito anche:

- telefonando al numero 0573.371600 nell'orario di apertura dei servizi della biblioteca (vedi)
- per posta elettronica scrivendo all'indirizzo sangiorgio@comune.pistoia.it (attraverso questo canale non sono accettate richieste di rinnovo il giorno stesso della scadenza)
- attraverso il servizio di Prestito fai-da-te

È possibile chiedere la proroga del prestito 3 volte per i libri, 2 volte per dvd, cd, audiolibri e periodici. Non è possibile prolungare il prestito di documenti richiesti tramite il prestito interbibliotecario a biblioteche fuori dalla provincia di Pistoia.

In nessun caso è possibile il rinnovo di prestiti che siano già scaduti o che abbiano raggiunto il numero massimo di proroghe consentite. In questo caso, l'utente è tenuto a riportare i documenti in biblioteca. Potrà prenderli nuovamente in prestito, nel caso che siano liberi da prenotazioni, dopo che il personale avrà controllato lo stato fisico dei documenti.

A titolo di documentazione e conferma dell'avvenuto rinnovo, quando l'operazione è stata richiesta a un operatore della biblioteca, l'utente ha facoltà:
- di richiedere la stampa del proprio scadenzario aggiornato, se effettua la richiesta di persona;
- di richiedere l'invio di una e-mail di conferma all'indirizzo da lui comunicato, se effettua la richiesta per telefono o per e-mail.

In caso di rinnovo effettuato attraverso il servizio di Prestito fai-da-te, l'utente è tenuto a verificare il buon fine della richiesta attraverso il controllo dello scadenzario al termine delle operazioni.

In caso di controversia tra biblioteca e utente, la stampa dello scadenzario aggiornato o della e-mail ricevuta con la conferma del rinnovo effettuato, esibita dall'utente, sarà considerata prevalente rispetto alle informazioni registrate sul data-base della biblioteca. Nel caso in cui l'utente non possa esibire né la stampa dello scadenzario aggiornato né copia della e-mail ricevuta con la conferma del rinnovo effettuato, le informazioni registrate dalla biblioteca saranno considerate prevalenti.

 

Prestito speciale e notturno dei libri di consultazione

Per alcuni libri di consultazione esclusi dal prestito, se si è iscritti alla biblioteca da almeno 30 giorni e si è in regola con il prestito ordinario, si possono utilizzare forme speciali di prestito, tramite le quali è possibile chiedere fino a tre libri:

- la sera dalle 18.00 fino alle 9.00 del giorno successivo
- nei week end dalle 10.00 di sabato alle 14.00 del lunedì successivo
- nei giorni prefestivi infrasettimanali: dalle ore 15.00 del giorno prefestivo alle 9.00 del giorno successivo al festivo

Per utilizzare questo servizio, è necessario lasciare un recapito telefonico per permettere, nel caso di mancata puntualità nella restituzione, di sollecitare il rientro dell'opera. L'utente che non sia risultato puntuale nella restituzione delle opere è escluso da questo specifico servizio per 30 giorni. Dopo tre esclusioni, l'utente è escluso da questo servizio in via definitiva.

 

Prenotazioni

Se si ha bisogno di documenti di proprietà di una qualsiasi biblioteca della Rete documentaria della provincia di Pistoia che si trovano momentaneamente in prestito è possibile prenotarli rivolgendosi a un operatore, anche telefonicamente (0573-371600), o utilizzando il servizio a distanza Prestito fai da te.

Il nuovo sistema di gestione e circolazione unificato per tutte le Biblioteche della Provincia individua automaticamente il primo esemplare che si rende disponibile tra tutte le biblioteche della Provincia e lo assegna alla prenotazione che è stata registrata prima.

La biblioteca avvertirà l'utente quando i documenti saranno disponibili. Da quel momento il ritiro dovrà essere effettuato entro 4 giorni, altrimenti la prenotazione decadrà e i documenti saranno resi disponibili per gli altri utenti.

Per ciascun utente è consentito un numero massimo
di 5 prenotazioni contemporanee.

 

Ritardo nella restituzione dei documenti

Solo una corretta e puntuale restituzione dei prestiti può permettere a tutti gli utenti di disporre correttamente secondo le proprie esigenze dei materiali della biblioteca. Per questo, chi usufruisce del prestito deve impegnarsi a rispettare le scadenze.

Al fine di incentivare una puntuale restituzione dei materiali, la biblioteca ha introdotto delle tariffe di riammissione (vedi) per chi restituisce in ritardo i documenti presi in prestito.

Al momento della restituzione dei prestiti in ritardo, il sistema calcola automaticamente l'importo della tariffa da pagare, in base al numero dei giorni di ritardo e tenendo conto delle quantità di documenti restituiti.

Si può scegliere di pagare la tariffa al momento della restituzione dei documenti, e sboccare così subito la tessera per prendere nuovi libri in prestito, oppure di pagarla al momento in cui si intende di nuovo utilizzare la biblioteca; nel frattempo, però, non sarà possibile prendere niente in prestito.

La biblioteca si propone di aiutare gli utenti a rispettare le date di restituzione:
- rilasciando ad ogni prestito un segnalibro-scadenzario a titolo di promemoria;
- rilasciando, su richiesta dell'utente, la stampa dell'elenco dei prestiti in corso a suo carico;
- offrendo l'opportunità di rinnovare i prestiti in scadenza, anche a distanza: per telefono (0573-371600), per posta elettronica sangiorgio@comune.pistoia.it, o tramite il servizio Prestito-fai-da-te;
- producendo solleciti automatici inviati per posta elettronica agli utenti che hanno fornito il loro indirizzo e-mail all'atto dell'iscrizione.

 

Danneggiamento o smarrimento dei documenti in prestito

L'utente è tenuto a trattare con cura i documenti ricevuti in prestito. Non è permesso sottolineare le pagine dei libri e delle riviste, o rigare e graffiare i dvd, cd, cd rom, così come le custodie nelle quali sono contenuti.

Al momento della consegna dei materiali richiesti in prestito, il personale verifica, insieme all'utente, le condizioni del materiale, segnalando eventuali difetti con indicazioni scritte applicate sul documento, che l'utente avrà cura, nel suo interesse, di non rimuovere. 

Al momento della restituzione, l'utente deve segnalare eventuali anomalie nel funzionamento degli audiovisivi presi in prestito o manomissioni di parti del materiale librario.

L'utente che smarrisca o danneggi i documenti che ha preso in prestito, dovrà ricomprarli. Se le opere sono ancora in commercio, dovrà ricomprarne una copia identica, altrimenti dovrà rivolgersi ai bibliotecari che gli indicheranno quale altro titolo comprare in sostituzione dell'opera smarrita.

 

Procedure di gestione del prestito in caso di emergenza

Qualora sia impossibile accedere al programma per la gestione del prestito automatizzato, a causa di assenza di connessione ad Internet o a seguito di interventi manutentivi urgenti sulla rete, la biblioteca attiva immediatamente una procedura d'emergenza per la registrazione manuale del prestito.

In ragione degli accresciuti rischi di errori derivanti dal trattamento manuale dei dati e dal successivo riversamento all'interno della procedura automatizzata, durante lo svolgimento delle operazioni manuali la biblioteca stabilisce di limitare le operazioni di prestito a soli 3 documenti per utente.

Gli utenti hanno comunque facoltà di richiedere il deposito a loro nome per le succesive 24 ore degli altri documenti scelti per il prestito, in modo tale da concludere con soddisfazione le operazioni di prestito almeno entro la giornata successiva.

Durante la gestione manuale del prestito, i servizi di rinnovo e prenotazione sono temporaneamente non disponibili.

 

Inserisci il tuo commento

Commenti

  • esiste un POrtale delle biblioteche della Rete Redop? riesco solo ac accedere al catalogo collettivo ma non trovo il link alle singole biblioteche.

    Inserito da susanna giaccai, 07/02/2011 12:14pm (8 anni fa)

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te