Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

 

Ceppo Ragazzi 2016

 

La Giuria letteraria del 60° Premio Internazionale Ceppo Pistoia, nella decima edizione del Premio Ceppo per l'infanzia e l'adolescenza, ha assegnato il riconoscimento alla scrittrice Silvana De Mari, per il romanzo Hania, il guerriero della luce, pubblicato da Giunti editore.

I temi cari all'autrice sono complessi e scomodi. Elfi, nani, orchi, draghi e umani diventano uno strumento, magido ed efficace, per parlare di ingiustizie, persecuzioni, discriminazioni, ribellioni in forma di favola, e per sottolineare l'importanza di valori come la lelatà, il coraggio e la cavalleria nella lotta costante tra bene e male.

Uscito a settembre 2015, il romanzo "Hania" è diventato subito un grande successo. Come scrive la scrittrice stessa nella Ceppo Ragazzi Lecture: "Hania nasce chiusa in un silenzio totale e nell'odio per il mondo che ha il compito di annientare. Ha una conoscenza totale della realtà e del limguaggio, ma le mancano le parole amore, amicizia, allegria e compassione, che per lei sono solo suoni. La compassione materna di sua madre salva la sua vita, e la potenza virile delle narrazioni del Cavaliere di Luce salva la sua anima, perché lei ha un'anima, all'inizio minuscola, che poi cresce e si fortifica e dà rami e frutti, come un albero di melograno nato da un unico grano seminato nel deserto".

I libri scritti da Silvana De Mari da recensire

L'ultimo elfo (Salani, 2004)
In una landa desolata afflitta da una pioggia torrenziale l'ultimo piccolo elfo, salvato da due umani, incrocia il suo destino con l'ultimo della stirpe dei draghi per salvare tutto il mondo secondo un'antica profezia

Il gatto dagli occhi d'oro (Giunti, 2014)
Leila, 11 anni, figlia unica di una donna povera e abbandonata dal compagno, fa nuove amicizie, accoglie in una casa una cagnolina, è in contatto con un gatto magico e sta vicina a un'amica etiope che ha appena subito l'infibulazione.

Hania. Il cavaliere di luce (Giunti, 2015)
Il primo romanzo di Hania, la trilogia di libri fantasy che racconta le avventure di Haxen, la principessa del regno delle Sette Cime, e di sua figlia Hania. L'Oscuro Signore decide di dannare l'umanità e sceglie Haxen per dare alla luce la sua creatura. Per far sopravvivere la figlia Hania, dotata di capacità fuori del comune, Haxen è costretta a fuggire lontano, nel deserto.

 

I classici consigliati da Silvana De Mari da recensire

Il Signore degli Anelli, di John Tolkien
Avventure e battaglie in un mondo immaginario ma ricostruito con cura meticolosa, assolutamente verosimile, perché dietro i suoi simboli si nasconde una realtà che dura oltre e malgrado la storia: la lotta, senza tregua, fra il bene e il male.

Cronache di Narnia, di Clive Staples Lewis
Le avventure di quattro fratelli inglesi, Peter, Susan, Edmund e Lucy, nel fantastico paese di Narnia, dove, incoronati sovrani, vivono una vita parallela tra esseri fatati, animali parlanti ed epiche battaglie.

Peter Pan nell'Isola che non c'é, di James Matthew Barrie
La piccola Maimie resta di notte nei giardini di Kensington coperti di neve e ne scopre i segreti: le piante che parlano, Peter Pan l'eterno bambino, la vita e le feste delle fate.

 

Silvana Mari è nata nel 1953 in provincia di Caserta e vive a Torino.
Specializzata in chirurgia generale e in psicologia cognitiva, ha praticato la professione di chirurgo in Italia e in Africa, e ora si occupa di psicoterapia.
Scrive libri fantasy di straordinario successo internazionale, tradotti in una ventina di lingue, che hanno ricevuto premi importanti. La saga degli ultimi, da "L'ultimo elfo" a "L'ultima profezia del mondo degli uomini" (Fanucci 2012), l'ha consacrata tra gli autori italiani per ragazzi più diffusi nel mondo. La sua produzione comprende anche i saggi "Il drago come realtà" (Salani 2007) e "La realtà dell'orco" (Lindau 2012). I suoi nuovi libri sono pubblicati da Giunti.

 

 

 

 

 

Ad un clic da te