Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Attività >> Eventi speciali >> Altri eventi speciali >> Cane non morde riccio!
 

Cane non morde riccio!

#millemotiviper

#Evento #0643

Festa del cane

Venerdì 28 aprile 2017, ore 16 - Atrio d'ingresso

in collaborazione con Amici della San Giorgio, OIPA, Orecchio Acerbo

Volantino
(pdf, 181 Kb)

 

Festeggiamo i nostri amici più fedeli con giochi, letture e piccoli regali tutti per loro a cura degli Amici della San Giorgio con la collaborazione e la partecipazione delle associazioni OIPA, Orecchio Acerbo gli omaggi sono offerti dal negozio My Food & Toilet di Pamela Amerini, viale Adua 377

 

Evento #644

Ore 17 - Auditorium Terzani

25 grammi di felicità

presentazione del libro di Antonella Tomaselli e Massimo Vacchetta (Sperling & Kupfer, 2016)

con Antonella Tomaselli

25 grammi di felicità di Antonella Tomaselli, Massimo Vacchetta
"Ma perché lo fai? Cosa ti rendono i ricci?"
"Mi rendono felice."
"Te ne potresti occupare tu per questi due giorni?"
Inizia più o meno così l’amicizia tra Massimo, veterinario specializzato nei bovini, e un riccetto orfano. Il cucciolo ha pochi giorni, è tutto rosa, e ha sul dorso una corona di aculei bianchi e morbidi, un po’ scomposti. Pesa solo 25 grammi e pigola piano: ha fame, o freddo, o forse si sente solo. Un pianto tanto disperato che scalfisce la corazza di abitudini e apatia che Massimo si è costruito. È così che Ninna – sì, perché il riccetto spettinato si rivela una femmina – stravolge la sua vita con la forza della sua personalità. È curiosa e appena "annusa" novità si affaccia dal suo rifugio; è giocherellona, e si diverte a rovesciare con il naso la ciotola dell’acqua; è affettuosa e lo lecca pazza di gioia dopo una lunga assenza. Però è anche un animale selvatico e reclama la sua libertà: la gabbia le va sempre più stretta e la sua felicità è fuori nei boschi… In questo libro, Massimo Vacchetta racconta lo straordinario incontro che lo ha aiutato a uscire da un periodo buio e gli ha dato un nuovo scopo: creare un centro di recupero per i ricci, una specie minacciata dalla nostra disattenzione, e aiutare gli esemplari in difficoltà. Come Trilly l’impenitente dongiovanni, o la fragile Lisa che ha conquistato tutti con il suo sguardo, o Zoe che ha saputo resistere a ogni colpo. Animaletti feriti, maltrattati, indifesi, ma in grado di trasmettere una grande voglia di vivere.
(dal sito web Sperling & Kupfer)

 

Antonella Tomaselli
Collabora con il settimanale Confidenze tra amiche (Mondadori) e con il blog letterario animalista ioleggoconjoy.com. Animali e natura sono le sue passioni. Cinofila da sempre, ha curato la regia e scritto i testi di vari documentari sull’argomento. Si occupa attivamente della sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali d’affezione (Allegra Yes I Am). È presidente onorario della Società Italiana Amatori Yorkshire Terrier. Ha scritto numerosi libri su diverse razze canine e articoli pubblicati su riviste del settore.
(dal sito web Sperling & Kupfer)

 

Potresti leggere

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te