Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Info & contatti >> Risorse >> Fondi speciali >> Donazione Annapaola Campori Mettel >> Biblioteca Paolo Grassi
 

Biblioteca Paolo Grassi

Paolo Grassi (1919-1981) è stato uno dei più importanti impresari teatrali del dopoguerra, figura fondamentale della cultura italiana del Novecento. Fondatore con Giorgio Strehler nel 1947 del Piccolo Teatro di Milano, fu poi anche, tra le altre cose, sovrintendente del Teatro Alla Scala e presidente della RAI, nonché presenza centrale del mondo editoriale. La sua ricchissima biblioteca personale fu divisa tra due diversi eredi dopo la sua morte. Una metà fu donata alla Biblioteca Civica di Martina Franca, dove ora ha sede la Fondazione Paolo Grassi. L'altra metà è giunta alla Biblioteca San Giorgio nell'ambito della Donazione Campori Mettel.

La parte pistoiese della biblioteca di Paolo Grassi è composta da oltre 4000 volumi che ben rappresentano il percorso intellettuale e politico di Paolo Grassi. Ci sono in particolare i testi che riguardano l'attività delle varie collane editoriali di cui è stato direttore e curatore (per Einaudi ed Electa, per citarne due) o gli allestimenti del Piccolo, accanto agli approfondimenti critici intorno ai diversi argomenti e autori. Naturalmente, gran parte dei volumi riguarda il teatro nei suoi molteplici aspetti: dai testi alla legislazione, dalla scenografia alle arti collegate, alle biografie degli attori, alle storie delle varie drammaturgie, ecc. Molti volumi riguardano la letteratura italiana, con particolare riferimento al Novecento, e soprattutto la politica e la storia contemporanea.

I volumi sono editi in un arco di tempo che va dalla fine del Settecento fino agli ultimi anni di vita di Grassi. Perlopiù i volumi sono siglati o autografati dal possessore al frontespizio e molti sono quelli con dedica degli autori allo stesso Grassi. Quasi sempre si tratta di edizioni originali o prime traduzioni italiane; in particolare, gran parte della drammaturgia tedesca di inizio secolo è in prima edizione originale.

Vista la natura tematica fortemente polarizzata sul teatro, il Fondo è stato destinato alla conservazione e alla fruibilità pubblica (una volta catalogato) presso la Biblioteca del Centro Culturale Il Funaro (vedi), dove, riunendosi con altre importanti collezioni tematiche, come il fondo Andres Neumann,costituisce all'interno della Rete Provinciale di Documentazione un importantissimo punto di riferimento internazionale per tutti gli studiosi interessati al teatro e alla sua storia.

 

La pagina di Paolo Grassi sul sito del Piccolo Teatro

 

Ad un clic da te