Biblioteca San Giorgio, Pistoia


Salta i link dei verbi.

I verbi della San Giorgio.

Sei qui: Alì ha gli occhi azzurri
 

Alì ha gli occhi azzurri

 

"Alì dagli Occhi Azzurri uno dei tanti figli di figli, scenderà da Algeri, su navi a vela e a remi. Saranno con lui migliaia di uomini coi corpicini e gli occhi di poveri cani dei padri sulle barche varate nei Regni della Fame". È un verso della poesia Profezia di Pier Paolo Pasolini, pubblicata nel 1965 a cui il regista Claudio Giovannesi si è ispirato per dare il titolo alla sua riuscita opera seconda. Come cinquant'anni fà il Poeta filmava l'amato sottoproletariato romano, così il regista fissa su pellicola le storie del nuovo sottoproletariato, tra crisi di identità, ribellione, autoaffermazione. Il protagonista è Nader immigrato egiziano di seconda generazione che ormai si considera italiano. Ha una ragazza italiana, il suo migliore amico è un italiano e porta quasi sempre lenti a contatto azzurre per mascherare agli altri le proprie origini. Entra in crisi e in conflitto con la famiglia nel momento in cui i genitori gli fanno capire che la sua ragazza non essendo musulmana non è gradita e non verrà mai accettata. Pieno d'orgoglio non torna a casa per giorni e vaga per la periferia romana, a Ostia e in centro, deciso a cavarsela nonostante tutto. Solo quando il suo amico fraterno mette gli occhi su sua sorella, le certezze che aveva manifestato con forza ai suoi genitori vacillano. Giovannesi compie il miracolo in un film definitivo sull'immigrazione oggi, spostando il racconto dall'integrazione all'identità e alla sua riconquista. Premiato al Festival del Film di Roma nel 2012 ha nel carisma del suo giovane protagonista un asso nella manica. L'incontro tra attore e regista era avvenuto nel 2010 sul set del documentario Fratelli d'Italia nel quale Giovannesi raccontava tra le altre storie la sua.

Pietro (bibliotecario, Biblioteca San Giorgio)

Inserisci il tuo commento

Commenti

Nessuno ha aggiunto ancora un commento in questa pagina.

Feed RSS per i commenti in questa pagina | Feed RSS per tutti i commenti

 

Ad un clic da te